Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

"I supereroi non devono fare pipì". Comincia così il post di denuncia pubblicato stamattina su Facebook da Nessuno Tocchi Ippocrate, che segnala uno sgradevole episodio accaduto pochi minuti prima a un equipaggio del 118 in servizio nel centro di Napoli. Il personale sanitario, racconta l'associazione, nella mattinata di oggi, 18 maggio, si era fermato in un bar di via Toledo durante una pausa tra gli interventi per acquistare delle bottigliette d'acqua; avevano chiesto di usare il bagno, ma il gestore ha negato l'accesso e così l'equipaggio, senza replicare, si è allontanato.

"Se un locale è aperto al pubblico – scrive Nessuno Tocchi Ippocrate – deve offrire tutti i servizi. I protocolli di sicurezza citati nel decreto sono il distanziamento sociale, l’igiene delle mani, l’uso di mascherine e guanti. Se il presidente del consiglio ha permesso di sedersi al bar con adeguato distanziamento automaticamente si concede l’utilizzo dei servizi igienici (come si sanificano i tavoli e le sedie si sanificano i bagni).

In Campania per i bar la riapertura è fissata al 21 maggio, giovedì prossimo, al momento possono lavorare ma con delle limitazioni: fino a ieri era possibile soltanto il servizio da asporto, da oggi e fino al 21 è invece possibile accogliere il cliente e servirlo al bancone ma non utilizzare i tavolini; nessuna norma tra le misure per il coronavirus vieta esplicitamente, invece, l'utilizzo dei bagni una volta che è possibile per il cliente accedere all'interno del locale (ovviamente gli ambienti sono sottoposti a tutte le misure anti contagio ed è necessaria la sanificazione frequente).