Lunedì 13 gennaio entreranno in servizio i 96 nuovi agenti della Polizia Locale assunti dal Comune di Napoli. A darne notizia è stato il sindaco partenopeo Luigi De Magistris, che oggi ha incontrato i nuovi assunti a Palazzo San Giacomo, assieme al vice-sindaco Enrico Panini e agli assessori Alessandra Clemente e Monica Buonanno. I quasi cento agenti che entreranno in servizio stanno completando il periodo di "affiancamento" accanto ai colleghi più esperti e da lunedì saranno nel pieno del servizio, inseriti nei turni di lavoro e mandati dunque a presidiare il territorio assieme alle altre forze dell'ordine.

"Novantasei nuove figure professionali di agenti di Polizia Locale", ha commentato il sindaco Luigi De Magistris, "sono una importante ed essenziale energia per il nostro Corpo e per la città tutta. Da lunedì, i nuovi assunti saranno assegnati agli incarichi operativi, dando attenzione a tutti i quartieri e alle esigenze delle Municipalitá. Chiediamo al Governo, come già fatto in ogni sede istituzionale", ha proseguito il primo cittadino partenopeo, "di destinare le risorse al Comune di Napoli per dare continuità a quest'esperienza e per fronteggiare il fabbisogno di organico sempre crescente a fronte dei pensionamenti e della positiva crescita in termini turistici, economici e sociali della città". L'assunzione dei 96 agenti è avvenuta in poco tempo: il bando era stato pubblicato appena pochi mesi fa, ad ottobre 2019, e le prove si sono svolte rapidamente e senza problemi. Da sottolineare che i nuovi agenti resteranno in servizio a tempo determinato, e cioè fino al 31 dicembre 2020.