La signora che ha reagito agli insulti razzisti sulla Circumvesuviana
in foto: La signora che ha reagito agli insulti razzisti sulla Circumvesuviana

Su un treno della Circumvesuviana un ragazzo inveisce contro alcuni immigrati e li insulta con toni razzisti. La signora Maria Rosaria non ce la fa a stare zitta, reagisce e difende gli stranieri. "Scemo e razzista", urla la donna, e zittisce il giovane. La scena è stata ripresa da un altro passeggero ed è finita su Facebook. Tantissime le visualizzazioni, tantissimi i ringraziamenti alla signora, ma tantissime anche le offese nei suoi confronti. Un bel gesto trasformato da qualcuno sui social in un'occasione per un attacco ai migranti. "Mi preme sapere se qualche volta ha difeso gli italiani dagli immigrati", suggerisce un lettore di Fanpage.it. "Piacerebbe anche a me non stare zitta e difendere gli italiani ormai ridotti alla fame nel proprio paese ma non si può perché sei razzista", scrive un'altra. E ancora: "Ecco un'altra che adesso vuole un po' far parlare di lei! Portateli tutti in casa tua! Noi non siamo gelosi!".  "Chi difende gli immigrati non ha capito nulla di questo paese", è il parere di un altro lettore.

La signora Maria Rosaria, raggiunta da Fanpage.it, ha spiegato i motivi che l'hanno spinta a reagire a quegli insulti: "Non ho avuto paura, solo rabbia per quello che stava accadendo davanti ai miei occhi", ha raccontato la donna. "Quando ho visto la faccia di quel signore pakistano che era lì lì per reagire ho pensato che forse era meglio che reagivo io rispetto a lui. In quel momento non ho avuto paura, in quel momento ero solo arrabbiata per quello che stava accadendo".