NAPOLI – Un intero quartiere, quello di Montesanto, nel cuore del capoluogo campano, è in lutto per la tragica e assurda morte di Antonio Ferraro, 64 anni, il commerciante che ieri sera è morto a causa di un infarto durante un tentativo di rapina al suo esercizio commerciale. Tantissime, questa mattina, le persone che hanno deposto fiori e candele davanti al negozio di Antonio, molto conosciuto e stimato nella Pignasecca.

Intorno alle 20.30 di ieri, giovedì 6 dicembre, quando Antonio si stava quasi accingendo ad abbassare la serranda e a porre fine ad un'altra giornata di lavoro, un uomo armato, pistola in pugno, ha fatto irruzione nel suo negozio con l'intento di rapinarlo. Il commerciante 64enne e il malvivente hanno ingaggiato una colluttazione, durante la quale Antonio si è sentito male: il suo cuore non ha retto. Soccorso dai sanitari del 118, il 64enne è stato portato al vicino ospedale Pellegrini, dove purtroppo è deceduto poco dopo il suo arrivo. Sulla vicenda indagano gli uomini della Polizia di Stato, che stanno visionando i filmati delle vicina stazione di Montesanto della Cumana, nella speranza di riuscire ad identificare il rapinatore, che si è dato alla fuga dopo che Antonio si è sentito male.