La Nazionale italiana di basket in visita al campo dedicato a Kobe Bryant (Foto: Fanpage.it)
in foto: La Nazionale italiana di basket in visita al campo dedicato a Kobe Bryant (Foto: Fanpage.it)

Una visita emozionante quella che la Nazionale italiana di basket ha deciso di compiere oggi a Napoli: gli azzurri dell'Italbasket si sono infatti recati a Montedonzelli, in visita al campetto dedicato a Kobe Bryant, la stella della Nba scomparso tragicamente a 41 anni il 26 gennaio scorso in un incidente in elicottero nel quale hanno perso la vita anche la figlia Gianna, 13 anni, e altre 7 persone. I campioni della pallacanestro italiana sono stati accolti da decine di bambini delle scuola di pallacanestro del territorio, ai quali la Fip, la Federazione italiana pallacanestro, ha regalato una maglietta azzurra sulla quale campeggia la scritta: "Napoli got game". Gli azzurri dell'Italbasket sono nel capoluogo campano dal momento che giovedì 22 febbraio saranno impegnati al PalaBarbuto nella sfida contro la Russia valevole per le qualificazioni agli Europei del 2021: i cestisti hanno posato davanti al murales di Jorit raffigurante il volto di Kobe Bryant. Alla visita della Nazionale italiana di basket era presente anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

L'arrivo degli azzurri della palla a spicchi al campetto di Montedonzelli dedicato alla memoria di Kobe Bryant era già stato annunciato nei giorni scorsi. "La visita della Nazionale è un’altra grande occasione per accendere i riflettori sulla struttura e promuoverne la riapertura. Una volta approvato il piano e reperiti i fondi, si pubblicherà un bando di sponsorizzazione per affidare i lavori a una ditta" aveva dichiarato, commentando la notizia, Paolo De Luca, presidente della V Municipalità di Napoli (Vomero-Arenella). Un campetto, quello di Montedonzelli, abbandonato a sé stesso e riqualificato proprio dopo la morte del campione dei Los Angeles Lakers grazie all'interesse del franco-americano Nick Ansom e da associazioni e volontari del territorio.