Brutta disavventura per un ausiliario del traffico del Comune di Napoli, che è stato aggredito da un parcheggiatore abusivo nel quartiere San Lorenzo, in pieno centro storico. I Carabinieri sono comunque riusciti ad arrestare il soggetto, mentre l'uomo se la caverà con due giorni di prognosi per le escoriazioni subite e lo stato di shock causato dall'aggressione dell'abusivo.

Giovanni Giunto, 47 anni di Porta Nolana e già noto alle forze dell'ordine, avrebbe infatti avvicinato l'ausiliario in piazza San Francesco di Paola per strattonarlo on violenza, intimandogli di andarsene da quella che riteneva la "propria" zona di "lavoro", al grido di "Fatti i fatti tuoi e vattene da un'altra parte", come riportato dai Carabinieri. L'ausiliario ha però opposto resistenza, e così il Giunto si sarebbe scaldato, minacciandolo addirittura di "andarlo a prendere" fino a casa se avesse continuato a restare in zona.

Chiamato il 112, ai Carabinieri è bastata la descrizione del parcheggiatore abusivo per far scattare le manette per il Giunto per resistenza a un pubblico ufficiali e lesioni personali. L'uomo è anche risultato essere recidivo: già in passato era stato più volte sanzionato per la sua "attività" di parcheggiatore abusivo, tanto da essere raggiunto dall'ordine di allontanamento dal centro urbano nel mese di luglio. Giudicato con rito direttissimo dopo le formalità di rito, è stato anche sottoposto all'obbligo di firma in attesa del processo.