140 CONDIVISIONI
Opinioni
19 Settembre 2018
22:10

Napoli, spari di camorra a Forcella, ferito 13enne. Anche stavolta è una ‘stesa’

Ancora spari a Forcella centro storico di Napoli. Una ‘stesa’ in via Pietro Colletta, ha scatenato il panico e ferito un ragazzino di 13 anni. Il bambino, figlio del titolare dell’agenzia di scommesse, è stato colpito di striscio da un proiettile allo zigomo. Ferita in maniera lieve anche una dipendente dello stesso centro.
A cura di Ciro Pellegrino
140 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Ancora spari di camorra al rione Forcella centro storico di Napoli. Una ‘stesa‘ in via Pietro Colletta, ha scatenato il panico e ferito un ragazzino di 13 anni. Il bambino, figlio del titolare dell'agenzia di scommesse, risulta  colpito di striscio da schegge di vetro causate da proiettile. La ferita è allo zigomo. Sul posto la polizia.

Secondo quanto spiegato dalle forze dell'ordine si tratta di almeno 6 colpi di pistola esplosi alle ore 20 da due uomini in sella a uno scooter. Il raid intimidatorio probabilmente aveva come bersaglio l'agenzia di scommesse, a quell'ora piena di persone intente a puntare sulle partite di Champions. Il proiettile ha colpito di striscio il ragazzino che dopo le prime cure sul posto è stato portato all'ospedale Santobono al Vomero, specializzato per la cura dei bambini. Ferita da schegge anche una dipendente del centro scommesse.

Qualche settimana fa in un analogo raid era rimasta ferita una donna che era affacciata ad un balcone. Da tempo ormai nella zona del centro antico si susseguono raid intimidatori e danneggiamenti di locali nottetempo. Il tutto si inscrive in una dinamica di controllo criminale del territorio, conteso da bande che cercano la supremazia su spaccio di droghe e racket delle estoesioes ai negozi.

140 CONDIVISIONI
Giornalista professionista, capo servizio di Napoli a Fanpage.it. Insegna Etica e deontologia del giornalismo alla LUMSA. Ha un podcast che si chiama "Saluti da Napoli". È co-autore dei libri Il Casalese (Edizioni Cento Autori, 2011); Novantadue (Castelvecchi, 2012), Le mani nella città e L'Invisibile (Round Robin, 2013-2014). Ha vinto il Premio giornalistico Giancarlo Siani nel 2007 e i premi Paolo Giuntella e Marcello Torre nel 2012.
Spari ad Avellino dopo la vittoria dell'Italia: arrestato 18enne, aveva ferito 3 giovani
Spari ad Avellino dopo la vittoria dell'Italia: arrestato 18enne, aveva ferito 3 giovani
Fugge dai talebani in Afghanistan, poi tenta il suicidio: 13enne salvato in ospedale a Napoli
Fugge dai talebani in Afghanistan, poi tenta il suicidio: 13enne salvato in ospedale a Napoli
Spari a Casoria, giovane ferito alle gambe a colpi di pistola: "Volevano l'orologio"
Spari a Casoria, giovane ferito alle gambe a colpi di pistola: "Volevano l'orologio"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni