Si sono svolti oggi i funerali di Augusto, il ragazzo di 14 anni di Tufara Valle, frazione di Roccabascerana (Avellino) morto nel sonno nella notte del 21 maggio. Il decesso era stato scoperto ieri mattina, quando i genitori avevano bussato alla porta della sua cameretta per ricordargli di seguire le lezioni a distanza al computer; erano stati chiamati i soccorsi, ma non c'è stato nulla da fare: a stroncare il giovane, probabilmente, è stato un malore.

Per i sopralluoghi erano intervenuti, insieme al 118, i carabinieri del Comando Provinciale di Benevento; il primo esame sul corpo aveva escluso segni di violenza, portando all'ipotesi che la morte fosse avvenuta per cause naturali. La cerimonia funebre si è tenuta alle 15 di oggi, 22 maggio, nella chiesa di Santa Maria del Carmelo, nella frazione di Tufara. Nonostante il decesso abbia suscitato forte commozione in tutta la comunità, all'ultimo saluto hanno potuto prendere parte soltanto i parenti più stretti per via delle rigide limitazioni imposte dalle norme anti coronavirus per i funerali, che prevedono la presenza di 25 persone al massimo.

Il comune di Roccabascerana, circa 2.500 abitanti, si trova proprio al confine tra le province di Avellino e Benevento, a ridosso di una collina tra la Valle Caudina e la Valle del Sabato. L'amministrazione di Ceppaloni, uno dei comuni confinanti, stringendosi intorno alla famiglia e alla comunità, ha proclamato lutto cittadino per oggi, giorno dei funerali, esponendo a mezz'asta le bandiere negli uffici pubblici; il Comune ha invitato inoltre cittadini e organizzazioni sociali ad esprimere partecipazione sospendendo le attività rumorose o che potessero intralciare il rito funebre e i negozianti ad abbassare le saracinesche in segno di lutto.