​Il Comune di Napoli e la Regione Campania insieme per decidere una strategia comune che possa guidare la cittadinanza attraverso questa Fase 2 dell'emergenza Coronavirus, che vuol dire ripartenza ma anche convivenza con il virus stesso. Si è svolto dunque oggi a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, un incontro tra il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il governatore campano Vincenzo De Luca proprio per uno scambio di opinioni e di vedute su questa Fase 2, al fine di trovare, come detto, una linea comune di intenti. "Si è convenuto di mettere in campo insieme una serie di iniziative per consolidare l'immagine positiva di Napoli e della Campania che escono dall'epidemia in maniera molto forte e positiva. Si valuteranno nei prossimi giorni singole ipotesi di progetti culturali e promozionali. Presupposto di tutto è che la Campania rimanga assolutamente sicura, perché senza questo, tutto sarebbe improponibile" si legge in un comunicato congiunto diramato dal Comune di Napoli e dalla Regione Campania.

I rapporti tra De Luca e De Magistris non sempre sono stati idilliaci, anzi, spesso tutt'altro. Qualche giorno fa, però, in un momento molto difficile come quello che stiamo vivendo, il sindaco di Napoli ha fatto il primo passo verso una riappacificazione quantomeno istituzionale e ha telefonato al governatore campano per collaborare. Stamattina ho chiamato De Luca ha risposto e a questo farà seguito nei prossimi giorni un incontro. Credo che sia giusto così perché una cosa sono le differenze politiche che ci dividono e un'altra è il dialogo istituzionale che ho sempre auspicato" aveva dichiarato il primo cittadino partenopeo.