Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tragico quanto macabro ritrovamento quello effettuato oggi, 11 luglio, a Varcaturo, località costiera del Comune di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli. In una stradina abbandonata nelle vicinanze di via Carrafiello è stato rinvenuto il cadavere di un uomo, decapitato e in avanzato stato di decomposizione, a tal punto che è probabile che il corpo fosse lì da diversi mesi: ad effettuare la macabra scoperta è stato un contadino, che ha allertato immediatamente le forze dell'ordine. Sul posto sono arrivati gli agenti del locale commissariato della Polizia di Stato, che hanno avviato tutti gli accertamenti del caso: sul corpo dell'uomo non sono stati rinvenuti documenti, per cui non è stato possibile, per il momento, accertarsi della sua identità. Sul posto è arrivato il medico legale, che ha effettuato un primo esame esterno del cadavere: non è stato possibile stabilire le cause della morte, che verranno chiarite nei prossimi giorni dall'autopsia. Gli investigatori non escludono nessuna ipotesi.

Soltanto qualche giorno fa, a Boscoreale, ancora nella provincia partenopea, il cadavere di un uomo è stato rinvenuto in un campo di nocciole. Sul corpo, appartenente a un uomo di età compresa tra i 35 e i 40 anni, sono state rinvenute numerose ecchimosi, segno di una violenta colluttazione, che porterebbero gli inquirenti ad ipotizzare che sia stato ucciso. Sulla vicenda indagano i carabinieri.