Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Prorogate per altri 3 mesi le corse notturne di Metrò e Funicolare Centrale il sabato sera fino alle 2 di notte. Ma è stop ai collegamenti diretti su bus tra la Zona Ospedaliera e piazza Garibaldi durante le feste di Natale. Una misura, quest'ultima, presa da Anm per garantire la tenuta del Piano Traffico Natalizio straordinario appena varato dal Comune. L'Azienda dei trasporti sospenderà la linea bus 630, che attualmente sostituisce la linea 130 che non può transitare sulla Tangenziale a causa dei lavori e staziona in via Parise. I pullman recuperati in questo modo saranno utilizzati per potenziare l'R2 che collega il parcheggio Brin al centro storico. Mentre cambieranno i tragitti delle linee R5, 116 e 156. Ma non finisce qui. Il Piano Traffico Natalizio, infatti, finisce anche nel mirino dell'Associazione Agenzie di Viaggi Advunite, che si scagliano contro l'istituzione temporanea della Ztl per i Bus Turistici: “Misura non concordata con gli operatori – scrivono in una nota – Va sospesa”.

Prorogate per 3 mesi le corse serali di Metrò e Funicolare Centrale il sabato

Ok, intanto, alle corse notturne del sabato fino alle 2 di notte della metropolitana Linea 1 e della Funicolare Centrale. Saranno prorogate fino al 29 febbraio 2020. Anche le biglietterie nelle stazioni Municipio (Linea 1), Fuga e Augusteo (Funicolare Centrale) resteranno aperte fino alle 2 di notte. L'accordo siglato con Cgil, Cisl, Uil e Ugl, prevede per la Linea 1 il prolungamento delle corse il sabato sera con ultimo treno all'1,04 da Piscinola e all'1,32 da Garibaldi. Mentre la Funicolare Centrale effettuerà l'ultima corsa alle 2 di notte.

Restano invariati gli orari negli altri giorni della settimana (7-22 da domenica a venerdì per la Funicolare Centrale, e stesso orario tutti i giorni per gli altri impianti di Montesanto, Chiaia e Mergellina), mentre la Linea 1 resterà aperta dalle 6 alle 23 da domenica a venerdì. La prossima settimana, invece, si terranno nuovi incontri tra azienda e sindacati per definire le corse aggiuntive delle feste di Natale e Capodanno.

Ai dipendenti Anm un premio di 13 euro all'ora in più

Ai dipendenti dell'Anm andrà un premio di 13 euro all'ora in più sullo stipendio per chi fa lo straordinario il sabato sera, dalle 22 alle 2 di notte. L'accordo tra l'azienda dei trasporti e i sindacati per i prolungamenti del sabato sera era scaduto il 30 novembre scorso. In assenza di un patto firmato, quindi, le corse aggiuntive del metrò sarebbero state sospese. Ma per fortuna si è trovata l'intesa in extremis. Per garantire i nuovi orari delle Funicolari, l'Anm dovrà istituire un turno di reperibilità dei manutentori. Nell'attesa si affiderà a una squadra di 9 operai, reclutati attraverso un bando interno, per un anno.

Biglietterie aperte la notte e più vigilantes

Anche gli Anm Point delle stazioni Municipio, Fuga e Augusteo, che fungono da biglietterie, faranno orario prolungato il sabato sera fino alle 2 di notte. Rafforzato anche il presidio dei vigilantes nelle stazioni del Metrò della Linea 1, con la conferma delle postazioni di Piscinola, Chiaiano, Vanvitelli, Dante, Municipio, Garibaldi e Toledo, alle quali se ne aggiungerà anche una a Medaglie d'Oro. Mentre per le Funicolari saranno potenziati i presidi di Montesanto e Centrale.

Piano Traffico di Natale, l'ira delle Agenzie di Viaggio

È bufera, intanto, sul Piano Traffico di Natale che il Comune ha adottato quest'anno per il periodo dal 6 dicembre al 5 gennaio. In un comunicato al vetriolo le associazioni delle Agenzie Viaggi chiedono la sospensione della nuova Ztl per i Bus Turistici, un provvedimento pensato per decongestionare il centro cittadino, durante il periodo delle feste, quando è maggiore l'afflusso dei visitatori in città, attraverso la creazione di appositi punti di sosta sul perimetro esterno di Napoli per i pullman superiori a 9 posti. In questo modo, i bus si fermeranno prima di arrivare in centro, mentre i turisti potranno proseguire con i mezzi pubblici.

“L'Associazione agenzie di viaggi Advunite – spiega l'imprenditore Cesare Foa, di Advunite– assieme alla Aidit Federturismo Confindustria, chiede l'immediata sospensione dell'ordinanza comunale 592 del 4 dicembre, non condivisa con le associazioni di categoria e lesiva per i nostri interessi: il turismo è programmazione e i pacchetti già sono stati venduti”. Il rischio, secondo Foa, è che le Agenzie Viaggi possano essere inondate da “richieste di risarcimento”. Una situazione aggravata anche dai lavori in Tangenziale, a causa dei quali “alcuni stalli bus non potranno essere utilizzati”. Con il rischio, prosegue, che “alcuni clienti possano essere lasciati in zone poco sicure”. L'AdvUnite aveva chiesto “la deroga per i bus con concessione regionale o provinciali, per i clienti che effettueranno le escursioni giornaliere con partenza dagli alberghi, per le attività già prenotate presso ristoranti, musei e attrazioni turistiche”.

Modifiche alle linee bus per Natale, sospesa la 630

Per garantire la tenuta del Piano Traffico di Natale, intanto, l'Anm modifica i tragitti di alcune linee, “in previsione – spiega in una circolare interna – dei rilevanti afflussi di bus turistici nell'area del parcheggio Brin, dove è stato programmato un polo di interscambio per la prosecuzione degli spostamenti verso il centro”.

L'R5 sarà temporaneamente spostata sulla tratta Scampia-Piazza Garibaldi, dove farà stazionamento, senza raggiungere via Brin. Da piazza Garibaldi percorrerà il viale centrale, corso Garibaldi, via Firenze prima di riprendere il tragitto normale. Mentre al ritorno da Scampia, passerà per Corso Novara e si fermerà a piazza Garibaldi. La linea 156 sarà prolungata a piazza Garibaldi. In partenza percorrerà il viale centrale, farà inversione di marcia alla rotatoria con la statua di Garibaldi per tornare sul viale centrale, e proseguire per corso Lucci e il percorso ordinario. Di ritorno da San Giorgio a Cremano passerà in via Ferraris, proseguendo per corso Lucci, piazza Garibaldi, corso Novara con inversione di marcia, prima di arrivare allo stazionamento a piazza Garibaldi. Linea 116 invertirà il capolinea e farà stazionamento a Cercola, in via Matilde Serao. Mentre per potenziare l'R2 che collega via Brin al centro, sarà sospesa la 630.

“I provvedimenti di servizio varati dall'Anm in occasione del periodo natalizio – commenta Adolfo Vallini, sindacalista Usbdetermineranno, a causa delle ridotte dimensioni del capolinea, ulteriori disservizi e rallentamenti della viabilità cittadina, in un punto fortemente nevralgico come Piazza Garibaldi. Per non parlare dell'assurda decisione di sospendere l'esercizio della linea 630. Difatti sarà completamente cancellato il servizio che collega piazza Garibaldi con la zona ospedaliera, collegamento fondamentale per garantire la mobilità degli utenti visto gli improvvisi disservizi che quotidianamente si registrano alla Linea 1 della metropolitana con la limitazione delle corse a piazza Dante”.