La notizia era già stata data ieri: l'intenzione da parte di Comune, Prefettura e Demanio di rivoluzionare l'aspetto di piazza del Plebiscito, installando sotto i portici dell'imponente Basilica di San Francesco da Paola negozi che possano valorizzare i prodotti del territorio e riqualificare la piazza che, specialmente durante le ore notturne, diventa terra di nessuno. La conferma è arrivata questa mattina dal prefetto di Napoli Gerarda Pantalone, che ha annunciato che a breve saranno indetti bandi di gara per l'assegnazione dei locali ubicati sotto i portici, messi a disposizione del Comune di Napoli dal Demanio.

"Due locali serviranno per accedere all'ipogeo, gli altri 12 locali saranno utilizzati quali botteghe di artigianato e altro, sulla base di un bando che sarà messo a punto dalla Prefettura, nei tempi tecnici di 15-20 giorni" ha dichiarato il Prefetto. I due locali dedicati all'ipogeo saranno adibiti, secondo quanto si apprende dalle intenzioni, all'istituzione di un percorso archeologico alla scoperta delle bellezze del sottosuolo di Napoli.