Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Si continua a sparare a Forcella, quartiere nel cuore di Napoli, dove soltanto due mesi fa, all'esterno di un centro scommesse in via Pietro Colletta, un ragazzino di 13 anni è stato colpito da un proiettile e dove, alcuni giorni prima, la stessa sorte era toccata a una donna affacciata al balcone della sua abitazione. Questa notte, teatro di quella che sembra essere l'ennesima stesa di camorra è stata via Santa Sofia, dove sono stati segnalati quattro colpi d'arma da fuoco. Sul posto, per le indagini del caso, sono arrivati gli agenti della Polizia di Stato, che però hanno rinvenuto soltanto un bossolo.

La sparatoria di questa notte è avvenuta non molto distante da via Carbonara, dove alcune notti fa, proprio a pochi passi dalla chiesa di San Giovanni a Carbonara, una bomba è esplosa, facendo saltare in aria un'automobile. L'obiettivo sarebbe stato un pregiudicato della zona, e quindi l'episodio sarebbe da ascrivere nella guerra tra i clan di Forcella e quelli del Vasto per il predominio delle attività illecite del territorio.