Vico Lungo San Matteo, striscia di basolato antico che taglia i Quartieri Spagnoli in largo, parallela a via Toledo: qui la gentrificazione ha fatto miracoli (o danni, dipende da come la si vuol vedere) e il folklore è diventato elemento d'arredo pianificato e gestito, una sorta di instagram opportunity ad uso e consumo dei turisti o dei napoletani dallo scatto facile.  Dunque non appaia strano, né tanto spontanea, per quanto strappi un sorriso, la sortita di un anonimo che ha pensato bene di esporre in fila in vico Lungo San Matteo, sul filo dei panni da stendere, cinque sacchetti di quelli in vendita nel negozio di gadget  Napolimania, con i colori della Juventus, l'odiata squadra di calcio di Torino.

«Sacchetta juventina» è scritto sulle buste bianconere (questo tipo di buste di plastica densa ormai a Napoli è vietata per il conferimento dei rifiuti solidi urbani); inevitabili le frotte di curiosi che alzando gli occhi al cielo fra i palazzi antichi e cadenti, carichi di Bed and breakfast e airBnb improvvisati e ristorantini d'ogni sorta, che quasi si toccano l'uno  con l'altro, fanno clic con il loro smartphone.