Traffico addio sulla Tangenziale di Napoli. Almeno quello derivante dai lavori di manutenzione sul viadotto di Capodichino. A partire da questa mattina, come annunciato ieri, è stata riaperta la terza corsia di marcia in corrispondenza di Corso Malta, chiusa proprio per consentire gli interventi. Dopo le numerose polemiche legate alle lunghe code, e all'esigenza di snellire il traffico rendendo gratuito il pedaggio – circostanza che si è verificata dal 26 ottobre al 5 novembre – la circolazione sulla Tangenziale di Napoli questa mattina è tornata alla normalità: il divieto di circolazione, a partire dallo svincolo di Fuorigrotta, resta però per i mezzi pesanti, quelli che superano le 7,5 tonnellate.

La riapertura della terza corsia significa che i lavori sono finiti? No. Gli interventi di manutenzione sul viadotto di Capodichino, come si evince da diversi cronoprogramma di Tangenziale di Napoli Spa, sono ancora necessari e proseguiranno, ma soltanto durante le ore notturne, per non costituire un intralcio alla circolazione automobilistica: una inversione di tendenza dopo l'annuncio, arrivato nei giorni scorsi, nel quale l'ente rendeva noto che i lavori sarebbero andati avanti 24 ore su 24. Il termine fissato per l'ultimazione degli interventi, fissato per la fine del 2019, dovrebbe essere comunque rispettato: la limitazione per i mezzi pesanti, invece, dovrebbe durare ancora fino ai primi mesi del 2020.