Con il 51,52% dei voti Gianluca Festa è il nuovo sindaco di Avellino. Il candidato non ufficiale del centrosinistra, sostenuto da un'ampia coalizione di quattro liste civiche (Davvero Avellino, Viva la libertà, Avellino Ora, Avellino Vera), ha battuto il candidato ufficiale del Partito Democratico Luca Cipriano. Al primo turno Festa si era fermato al 28% dei consensi, contro il 32% di Cipriano: evidentemente il progetto del nuovo sindaco al ballottaggio riuscito ad attrarre gli indecisi e gli elettori che al primo turno avevano scelto altre forze politiche, ribaltando così i pronostici. Un risultato che contribuirà ad aprire il dibattito e la riflessione all'interno del Partito Democratico in Irpinia e in Campania, considerata anche la grande affluenza alle urne, ben al di sopra della media nazionale con oltre il 70% degli aventi diritto che si recato alle urne.

Chi è Gianluca Festa nuovo sindaco di Avellino

Classe 1974, Gianluca Festa è un veterano della politica locale. Già vicesindaco e consigliere comunale, comincia la sua militanza politica nei Verdi per poi aderire al Partito Democratico. Il nuovo sindaco ha festeggiato ieri in piazza della Libertà con i suoi sostenitori, tra cori e fuochi d'artificio. Tra le lacrime il primo discorso da primo cittadino della sua città: "È stata la vittoria del cuore, la vittoria di Avellino. L'ho sempre detto, se il mio popolo voterà col cuore vincerò le elezioni. Con grandissimo orgoglio ho ricevuto la fiducia della mia gente, saranno cinque anni straordinari". A lui gli auguri dell'avversario sconfitto di misura: "Auguri a Gianluca Festa, che da oggi ha il compito di guidare la nostra Avellino".