Si conclude con un lieto fine la storia della scomparsa di Carmine Roberto Bellino, il giovane di 30 anni del quale si erano perse le tracce a Napoli lo scorso 10 settembre, tre giorni fa. Carmine è stato ritrovato nelle vicinanze del porto di Salerno: è stato riconosciuto da una donna, che ha allertato le forze dell'ordine, che hanno fatto sì che il 30enne, in buona salute, potesse ricongiungersi con la sua famiglia. Non sono ancora note le motivazioni di quello che, a questo punto, è stato un allontanamento volontario. A dare la notizia del ritrovamento di Carmine Bellino, sul profilo Twitter, è la trasmissione televisiva di Rai Tre "Chi l'ha visto?", che si stava occupando della vicenda e aveva anche raccolto un appello del fratello del 30enne.

"Ritrovato dopo l'appello del fratello Stefano a ‘Chi l'ha visto?' il 30enne scomparso da Napoli il 10 settembre. Una spettatrice lo ha riconosciuto nei pressi del porto di Salerno. Sta bene e i familiari ringraziano tutti per l'aiuto" si legge sull'account Twitter della nota trasmissione televisiva Rai.

Carmine Roberto Bellino, 30 anni, era scomparso come detto tre giorni fa. Il 30enne, che vive a Cicciano, nella provincia partenopea, con la famiglia, lo scorso 10 settembre, di buon mattino, ha preso un treno per Napoli. Carmine, operatore socio-sanitario, infatti, doveva assistere una persona anziana all'Arenella, quartiere collinare del capoluogo campano. In serata, però, il 30enne non ha fatto ritorno a casa e non ha dato notizie di sé. Preoccupati, i familiari ne hanno denunciato la scomparsa alle forze dell'ordine, rivolgendosi poi anche a "Chi l'ha visto?": la trasmissione, come in molti casi del genere, si è rivelata molto utile.