Gennaro Avallone, ricercatore dell’Università di Salerno
in foto: Gennaro Avallone, ricercatore dell’Università di Salerno

C'è agitazione all'Università di Salerno per la notizia, riportata da Salerno Sera, che vuole il ricercatore Unisa Gennaro Avallone indagato per aver partecipato, nel settembre del 2018, ad una manifestazione contro la Lega, in risposta alla contestazione anti-migranti organizzata dal partito di destra. E allora, ecco che scendono in campo i docenti e i ricercatori dell'Università di Salerno, che si schierano al fianco del ricercatore dell'ateneo salernitano, esprimendogli la propria solidarietà e al contempo sdegno per la decisione di indagare Avallone, "colpevole" solo, secondo i docenti, di aver espresso il proprio dissenso in maniera non violenta. I docenti Unisa chiedono anche l'aiuto del rettore Aurelio Tommasetti, candidato con la Lega alle Elezioni Europee del prossimo 26 maggio.

 Tommasetti candidato alle Europee 2019

La decisione del Magnifico Rettore dell'Università di Salerno di scendere in campo, alle Europee, con il partito di Matteo Salvini ha suscitato molte polemiche, soprattutto tra gli studenti dell'ateneo. Se i docenti, infatti, hanno parlato poco pubblicamente della candidatura di Tommasetti, lo stesso non si può dire degli studenti, che da quando si è appresa la notizia hanno manifestato il loro dissenso. Molto attiva l'associazione studentesca Link, che a gran voce ha chiesto le dimissioni del rettore, che si è legato, a detta loro, ad un partito che fonda le sue basi sull'odio e sulla discriminazione.