La foto di una delle tombe distrutte nel cimitero di Salerno. [Foto / Gruppo Facebook "Figli delle chiancarelle"]
in foto: La foto di una delle tombe distrutte nel cimitero di Salerno. [Foto / Gruppo Facebook "Figli delle chiancarelle"]

Vandali in azione nel cimitero di Salerno: tombe profanate e lapidi distrutte. Questa la denuncia fatta da alcuni cittadini che hanno segnalato subito la vicenda ai carabinieri locali: è accaduto nel cimitero di Brignano, e ad accorgersene sono stati proprio alcuni cittadini che si erano recati sul posto per rendere omaggio ai propri cari. Le foto, diffuse su Facebook, sono diventate subito virali: in molti, alla vista delle immagini, hanno commentato sdegnati, spiegando che ormai non sembra più esserci rispetto neppure per i morti. Sulla vicenda indagano ora i carabinieri per capire se si tratta di gesti di "goliardia" macabra, oppure se si tratti di furti di vasi in rame e altre suppellettili: più difficile che si tratti di piste sataniche o messe nere.

Le immagini delle tombe devastate hanno sconvolto un po' tutti. Con ogni probabilità, i vandali sono entrati in azioni nella notte tra venerdì e sabato appena trascorsi, colpendo un po' a caso. Un aiuto potrebbe arrivare dalle telecamere di videosorveglianza presenti all'interno del cimitero di Salerno, che potrebbero fornire un volto e un perché ai responsabili. E non è escluso che vengano adottate pene esemplari che per chi ha profanato anche il sonno dei morti. Non è la prima volta che episodi del genere avvengono nei cimiteri campani: lo scorso ottobre, ad Eboli, vi era stato addirittura un furto, con ignoti che avevano asportato una statua di bronzo che si trovava sulla tomba di una ragazza.