In fiamme l'automobile di Ciro Russo, consigliere comunale di San Giorgio a Cremano. Nella cittadina vesuviana è ora allarme per un fenomeno che sta prendendo sempre più corpo: nei giorni scorsi, infatti, stessa sorte aveva subito lo scooter del sindaco Giorgio Zinno, che era andato in fiamme assieme ad altri mezzi. Lo stesso Russo, tra le altre cose, già un anno fa aveva scoperto un tentativo di incendio alla propria automobile: era il mese di settembre quando, sentendo alcuni rumori, sorprese ignoti mentre tentavano di dargli fuoco all'automobile. Poco più di un anno dopo, stavolta l'incendio è stato appiccato, e la povera vettura è stata distrutta dalle fiamme.

"Tutti devono sapere il costo che si paga ad essere una persona onesta e perbene, e a chi lotta da sempre contro sistemi corrotti e squallidi. Non mi fermerete mai, merde: sarò più determinato di prima": questo il commento di Ciro Russo, consigliere comunale di San Giorgio a Cremano, che ha anche lui pubblicato il video della sua vettura ormai distrutta dalle fiamme. Anche Giorgio Zinno, sindaco del comune vesuviano, ha espresso la propria solidarietà a Russo, definendo la vicenda come "un atto criminale, vile e meschino. Ho sentito Ciro e come sempre è pronto alla battaglia di legalità contro chiunque abbia compiuto questo atto. Se qualcuno tenta di fermare il consigliere tramite atti del genere significa che non conosce Ciro Russo. Noi condanniamo e condanneremo sempre atti di vigliaccheria come questo e ogni gesto che mina la serenità di cittadini e di rappresentanti delle Istituzioni. Sia chiaro", ha concluso Zinno, "che non arretreremo mai".