“Nessun caso positivo al Coronavirus a Sapri. Ma da oggi obbligo di mascherina nei supermercati e spesa in ordine alfabetico”. Lo comunica via social il sindaco del Comune di Sapri, nel salernitano, Antonio Gentile, che rassicura così i cittadini sulle conseguenze del primo caso di positività che sta facendo discutere tutto il Golfo di Policastro. Si tratta di un ginecologo di 58 anni, che lavora a Salerno, residente in località Fortino, nel Comune di Vibonati, ma che in pratica insiste sul territorio del Comune di Sapri. A preoccupare i sapresi, però, sarebbero stati i ritardi e le modalità con le quali sarebbe avvenuta la comunicazione della positività al Covid-19 del medico, che vive a casa con altri familiari. Secondo un primo comunicato del Comune di Vibonati di venerdì 3 aprile, infatti, il ginecologo sarebbe stato già in quarantena da 14 giorni, mentre la moglie avrebbe continuato a circolare nel Comune di Sapri in questo periodo per gli approvvigionamenti dei beni di necessità. Comunicato però, secondo il sindaco di Sapri Antonio Gentile, subito smentito dal Comando di Polizia Municipale di Vibonati, per il quale il Comune non aveva avuto riscontro. Anche il sindaco di Vibonati Franco Brusco ha affermato di aver appreso solo venerdì la notizia.

Il sindaco: nessun caso positivo a Sapri

Il sindaco di Sapri Antonio Gentile
in foto: Il sindaco di Sapri Antonio Gentile

L'incertezza della tempistica ha suscitato grande preoccupazione in tutta la zona e il sindaco di Sapri, Antonio Gentile, ha annunciato di voler approfondire anche possibili risvolti penali in Procura. Ieri sera, quindi, la comunicazione del sindaco Gentile che ha tranquillizzato i sapresi: “Come da comunicazione PEC – scrive sul suo profilo social – arrivata pochi minuti fa dalla DP UOPC 71-72, con piacere vi informo che i tamponi effettuati ieri ai nostri concittadini sono risultati negativi”. Non ci sarebbero quindi casi positivi al Coronavirus a Sapri tra chi ha avuto contatti stretti con i familiari del ginecologo contagiato. Oltre al ginecologo nelle scorse ore è risultata positiva anche la moglie, mentre hanno dato esito negativo i tamponi eseguiti al figlio ed alla suocera.

Nei supermercati obbligo di mascherina e in ordine alfabetico

Il sindaco di Sapri Gentile ha poi annunciato una serie di misure per il Comune, come l'obbligo di mascherina nei supermercati e la spesa in ordine alfabetico, provvedimento quest'ultimo già assunto da alcuni Comuni negli scorsi giorni come Angri e Ercolano. Da oggi, lunedì 6 aprile 2020, “cambiano le regole per fare la spesa: si può fare la spesa 1 per famiglia con obbligo di guanti e mascherina. Seguendo il cognome si farà la spesa in questo modo: dalla lettera A alla lettera D: il lunedì e il giovedì; dalla lettera E alla lettera M: il martedì e il venerdì; dalla lettera N alla lettera Z: il mercoledì e il sabato”. “Provviste per neonati, bambini, anziani, disabili o per altre necessità derivanti da patologie certificate: tutti i giorni”. “Acquisti presso farmacie e parafarmacie: tutti i giorni”. “Modalità di consegna a domicilio: (da preferire) tutti i giorni-domenica: solo per estrema necessità”. Infine, il sindaco ha disposto “a tutte le attività aperte e agli Uffici la sanificazione obbligatoria. Martedì sera sarà fatta una sanificazione di tutto il territorio comunale e dell’Ospedale con ditta specializzata autorizzata dal Dipartimento Prevenzione dell’ASL”.