Dopo le manifestazioni in tutta Italia, in lungo e in largo nella Penisola, il movimento delle Sardine – che in Campania si chiamano "fravagli", termine dialettale che indica i piccoli pesci – che si batte contro odio, xenofobia e razzismo in contrapposizione alla Lega di Matteo Salvini, è pronto a riunirsi anche a Salerno: la manifestazione è prevista per il prossimo venerdì 6 dicembre, nella centralissima piazza Portanova. Proprio per la scelta della location, il consigliere comunale di Forza Italia Roberto Celano ha deciso di inviare una lettera al prefetto, al questore e al sindaco della città campana: secondo quanto scritto dal consigliere, la scelta della piazza non è delle migliori, dal momento che è sempre affollata di persone per Luci d'Artista, le ormai tradizionali luminarie natalizie di Salerno.

"La piazza è già notoriamente affollata nei fine settimane del periodo di Luci d’Artista e che quel giorno tra l’altro, è prevista l’accensione dell’albero di Natale. Sarebbe clamoroso se la manifestazione in questione fosse autorizzata in uno spazio, tra l’altro, ad oggi sempre negato per qualsivoglia manifestazione in analogo periodo" si legge nella lettera di Celano, che evidenzia le ripercussioni che la manifestazione delle Sardine potrebbe avere sulla viabilità nel centro di Salerno e sull'ordine pubblico.

In Campania, i "fravagli" si sono già riuniti a Sorrento e a Napoli. Nel capoluogo campano, circa 10mila persone hanno affollato piazza Dante, nel cuore della città, intonando "Bella Ciao". Anche qui, proprio per la grande affluenza che ci si aspettava, la location originaria è stato modificata: inizialmente, come luogo di incontro, era stata scelta piazza del Gesù.