Una donna di 48 anni di Sarno, in provincia di Salerno, è deceduta al Loreto Mare per coronavirus. Bruna Pappacena era risultata positiva al virus lo scorso 17 marzo, era stata ricoverata; le sue condizioni erano rapidamente peggiorate ed era stata trasferita nell'ospedale napoletano, dove è stato allestito un reparto interamente dedicato ai pazienti affetti da Covid-19. La notizia del decesso è stata diffusa dal sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora, che ha usato i social per informare la comunità. "La nostra speranza, la speranza di tutta la comunità era che riuscisse a superare e sconfiggere questo male – ha scritto – siamo addolorati e vicini ai familiari".

Vittima del coronavirus anche un altro cittadino di origini salernitane, che però era residente negli Stati Uniti d'America. Il sindaco di Caggiano, Modesto Lamattina, ha informato la sua comunità con un post su Facebook; l'uomo "è deceduto ieri (1 aprile, ndr) per il Covid-19 misto ad altre complicanze. Purtroppo ancora una volta questo virus colpisce la nostra comunità". Nel Vallo di Diano la Regione Campania ha disposto la quarantena per cinque comuni, dove era stato registrato un alto numero di contagiati.

Pochi giorni fa, il 27 marzo, era deceduto un anziano in una casa di riposo di Sala Consilina, con sintomi riconducibili al Covid-19; dopo il decesso erano stati sottoposti al tampone anche gli altri ospiti della struttura e il personale dipendente, tra questi erano risultate positive 16 persone. In questi giorni la Regione Campania ha disposto insieme alle Asl un monitoraggio nelle strutture assistenziali e nelle case di riposo per verificare eventuali casi non segnalati.