Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Stanno diventando sempre più numerosi, a Napoli, i casi di bambini affetti da vermi ossiuri, piccoli parassiti che si annidano nell'intestino e che colpiscono soprattutto i più piccoli. L'ultimo caso arriva dalla scuola materna ed elementare Dante Alighieri – 24° Circolo sita in via Alessio Mazzocchi, alle spalle di piazza Carlo III e del Real Albergo dei Poveri. Il papà di una piccola studentessa dell'istituto ha scritto a Fanpage.it per denunciare l'infestazione degli ossiuri, da cui sono stati colpiti una decina di bambini, nonché le pessime condizioni igieniche in cui versa la scuola.

"Dal giorno 28/11/2019 – scrive il genitore – siamo stati messi al corrente che dei bambini sia della scuola materna che elementare erano affetti da vermi intestinali. I casi sono aumentati a decine. La Preside ha detto a noi genitori che l'Asl non può effettuare disinfestazioni se non ci sono certificati medici. I genitori più intelligenti non hanno nascosto la malattia dei loro figli , altri per paura non so di cosa continuano a mandare i loro figli a scuola, ‘tanto se li hanno presi i vermi non ci possiamo fare più nulla', senza pensare ai bambini sani che potrebbero contagiarsi".

Il papà, preoccupato, continua: "Abbiamo chiesto la chiusura della scuola fino alla disinfestazione ma nulla da fare. Ad oggi io non sto più mandando mia figlia a scuola per tenerla lontano da un sicuro contagio, ma nel frattempo le lezioni continuano. La mia denuncia viene fatto solo per rendere pubblica questa situazione e sensibilizzare le istituzioni ad intervenire".

La presenza degli ossiuri, come detto, era stata segnalata anche in altre scuole del capoluogo campano. L'ultimo caso segnalato era arrivato dall'Istituto comprensivo Minniti – 91° Circolo di via Consalvo a Fuorigrotta, quartiere della periferia occidentale di Napoli. Gli ossiuri possono causare ossiuriasi o enterobiasi, patologia non grave ma molto fastidiosa e contagiosa.