1.995 CONDIVISIONI
Coronavirus
15 Aprile 2020
12:29

Senzatetto positivo fugge dall’ospedale a Firenze, rintracciato a Napoli

Un clochard positivo a Covid-19, scappato da un ospedale di Firenze, è stato rintracciato ieri pomeriggio, 14 aprile, a Napoli dalla Polizia Muncipale; è stato riconosciuto in Calata Ponte di Casanova, gli agenti lo hanno fermato e hanno fatto intervenire una ambulanza; l’uomo è stato trasportato al Cotugno per il secondo tampone di conferma.
A cura di Nico Falco
1.995 CONDIVISIONI
[Immagine di repertorio]
[Immagine di repertorio]
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Un clochard, risultato positivo al primo tampone per accertare il contagio da Covid-19 e scappato da un ospedale di Firenze, è stato rintracciato nel primo pomeriggio di ieri a Napoli dalla Polizia Municipale; l'uomo si trovava nel centro città, in Calata Ponte di Casanova, è stato riconosciuto dagli agenti durante un servizio di pattugliamento nel quartiere Vasto. Attualmente si trova nell'ospedale Cotugno di Napoli, per essere sottoposto ad un secondo tampone di conferma per avere la verifica della positività.

L'operazione ha causato scompiglio tra i passanti che si trovavano in quel momento nei pressi del supermercato ma, come è stato successivamente appurato, il senzatetto era rimasto in strada e non era entrato nell'attività commerciale. Stando a quanto appurato era stato sottoposto al tampone alcuni giorni fa a Firenze ma era riuscito ad allontanarsi dalla struttura sanitaria. Probabilmente in treno era arrivato fino a Napoli. Dopo la fuga la Prefettura aveva diffuso la nota di rintraccio a tutte le forze dell'ordine; gli agenti della Municipale lo hanno riconosciuto in via Calata Ponte di Casanova, lo hanno inseguito fino al supermercato, a qualche centinaio di metri di distanza, riuscendo a bloccare anche il nuovo tentativo di fuga.

È stata fatta intervenire una ambulanza e i sanitari, bardati nelle tute anti contagio, lo hanno caricato sul mezzo di soccorso che è ripartito verso l'ospedale Cotugno di Napoli, centro di riferimento regionale per l'emergenza coronavirus, dove è stato ricoverato per essere sottoposto al secondo tampone di conferma. Pochi giorni fa un caso analogo era avvenuto a Castellammare di Stabia, dove un parcheggiatore abusivo di Torre Annunziata aveva lasciato l'ospedale San Leonardo in attesa dei risultati del tampone; era stato rintracciato dai carabinieri nella stazione della circumvesuviana di Pompei e l'Eav aveva proceduto con le sanificazioni dei treni e delle stazioni in cui era stato.

1.995 CONDIVISIONI
27474 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni