Centinaia di persone hanno partecipato ai funerali di Maria Agnes, la ragazza di 18 anni compiuti da pochi giorni che è stata uccisa da un malore fulminante alle prime ore del 15 gennaio mentre era in un ristorante di Serino (Avellino), alla festa di compleanno di un'amica. La magistratura ha liberato il corpo dopo l'autopsia, permettendo così a familiari e amici di salutarla per l'ultima volta.

Ad accogliere il corpo nella chiesa di San Michele Arcangelo a San Michele di Serino (Avellino), nel primo pomeriggio del 17 gennaio, c'era una folla silenziosa e commossa. Un intero paese riunito intorno all'atroce dolore della famiglia. Le esequie sono state celebrate alle 15 dai parroci di San Michele e di Santo Stefano del Sole. La bara, coperta di fiori bianchi, ha lasciato la chiesa sulle note di "Ti voglio bene" della cantante Emma, la canzone preferita dalla ragazza. Maria, è emerso successivamente, soffriva di una patologia cardiaca e soltanto qualche mese fa era stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico; malgrado l'operazione, però, il suo cuore non ha retto e intorno alle 2 del 15 gennaio si è sentita male, accasciandosi al suolo.

Inutili i tentativi di soccorso: quando i sanitari sono arrivati al ristorante "Il Boschetto", poco dopo l'allarme, la giovane era già senza vita. Il giorno dopo il decesso i compagni di classe e gli studenti della scuola che frequentava Maria, l'istituto tecnico commerciale Gregorio Ronca di Montoro Inferiore avevano sfilato in corteo lungo le strade del comune avellinese portando uno striscione con la scritta "Maria vive". Sul suo banco, rimasto tragicamente vuoto, un mazzo di orchidee bianche.