Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È indagato per omicidio il proprietario della gioielleria Corcione che, ieri sera, in corso Durante a Frattamaggiore, in provincia di Napoli, ha sparato e ucciso un rapinatore che stava per mettere a segno un colpo – insieme a due complici – nel suo esercizio commerciale. Nei confronti dell'uomo, un uomo di circa 30 anni, per il momento non è stato emesso nessuna ordinanza di custodia cautelare, ma la Procura di Napoli Nord, che coordina le indagini, ha fatto sapere di averlo formalmente iscritto nel registro degli indagati. L'uomo, che si trovava nella sua abitazione al di sopra della gioielleria, appena si è accorto della rapina è sceso in strada armato di pistola e ha fatto fuoco, colpendo e uccidendo Raffaele Ottaiano.

Tutto si è svolto intorno alle 18.30, in un corso Durante, zona pedonale, affollato da tantissime persone. Tra i rapinatori è il gioielliere è nato un conflitto a fuoco che ha seminato il panico tra la folla, impegnata a scappare da un lato all'altro della strada per non essere colpita. La sparatoria ha portato alla morte di uno dei rapinatori e alla cattura di un complice, fermato e arrestato da un agente della Polizia di Stato libero dal servizio che, appena ha udito gli spari, non ha esitato a intervenire. Intanto, gli inquirenti hanno imbastito una vera a propria caccia all'uomo per catturare il terzo complice, che ha approfittato dei momenti concitati della sparatoria per darsi alla fuga.