Panico, oggi, intorno alle 13, in un bar del centro di Caserta, in via Vescovo Natale, nel Rione Tescione, dove si è verificata una sparatoria. Un uomo di 50 anni, un ex militare, è entrato in un bar armato di pistola e ha cominciato a minacciare i presenti con l'arma. Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri e gli uomini della Squadra Mobile di Caserta: l'uomo ha così rivolto la pistola verso le forze dell'ordine, che si sono viste costrette a sparargli per disarmarlo e neutralizzare la minaccia. Da quanto si apprende, il 50enne sarebbe stato colpito a un braccio e a una gamba: trasportato al Pronto Soccorso dell'ospedale di Caserta, le sue condizioni di salute non desterebbero particolari preoccupazioni.

Caserta, ex militare si barrica: ferito

Sul luogo della sparatoria sono intervenuti anche i sanitari del 118 con diverse ambulanze: oltre al responsabile, sarebbero state soccorse anche altre persone. Molti dei presenti nel bar al momento dell'irruzione dell'uomo armato sarebbero infatti rimasti sotto choc. Non è ancora chiaro se durante il conflitto a fuoco siano rimaste ferite altre persone. Soltanto poche ore fa, nella tarda serata di ieri, a Forcella, nel cuore di Napoli, un'altra sparatoria aveva portato invece al ferimento di due uomini stranieri. In vico Santa Maria Antesaecula, i genitori di quattro ragazzini – due italiani e due bulgari – sarebbero intervenuti per sedare una lite. I padri dei due ragazzini italiani, al culmine della lite, avrebbero estratto una pistola, colpendo i due uomini bulgari alle gambe: per fortuna, le loro condizioni di salute non desterebbero particolare preoccupazione.