L'eco della sparatoria di Trieste nella quale hanno perso la vita due poliziotti arriva fino a Pozzuoli, nel Napoletano, il paese di origine di una delle due vittime. Pierluigi Rotta, figlio di un poliziotto ora in pensione, era molto conosciuto nell'area flegrea, anche per i suoi trascorsi calcistici. Prima la maglia granata della Puteolana, quindi quella del Rione Terra Calcio: un terzino sinistro che sognava di diventare poliziotto e che alla fine c'era riuscito, fin quando non ha perso la vita l'altra sera, a soli 34 anni, all'interno della Questura di Trieste assieme al collega romano Matteo Demenego.

Quest'oggi, poco prima della gara tra il Rione Calcio ed il Pianura, gli attuali calciatori di casa hanno deciso di rendere omaggio a Pierluigi Rotta, osservando un minuto di silenzio e indossando delle maglie con il suo volto e la scritta "Ciao Pierluigi". Una passione, quella calcistica, interrotta solo nel momento in cui si era arruolato per inseguire il suo sogno. "Non abbiamo parole. Una tragedia per l'Italia, per Pozzuoli ed anche per il Rione Terra Calcio. Pierluigi Rotta, il poliziotto ucciso oggi pomeriggio a Trieste insieme al suo collega Matteo Demenego, è stato infatti un calciatore del Rione Terra nella stagione 2011/12", si legge in una nota della società, "Piangiamo per la perdita di un servitore dello Stato, ma anche di un amico, uno di noi che con la sua passione ha contribuito a far crescere la nostra realtà. Il presidente Sergio Di Bonito, in primis, molto legato al padre del ragazzo, Pasquale, ed alla famiglia, così come tutto lo staff societario e la squadra, partecipano al lutto cittadino e si stringono attorno alla famiglia Rotta", conclude la nota della società calcistica flegrea.

Anche la Puteolana, storica formazione flegrea, ha deciso di ricordare il suo ex-terzino sinistro. che aveva giocato pochi anni fa con la maglia granata. "Tutta la Asd Puteolana 1902 partecipa commossa al dolore per la perdita del poliziotto Pierluigi Rotta, scomparso tragicamente nella sparatoria di ieri pomeriggio avvenuta nella Questura di Trieste", si legge in una nota della società granata, "Il poliziotto, originario di Pozzuoli, aveva solo 34 anni ed è morto insieme al suo collega (Matteo De Menego, 31, di Velletri) in modo drammatico e inspiegabile. Tutta la città piange la scomparsa di un uomo onesto e che aveva scelto come professione quella di salvaguardare la sicurezza della gente. Ciao Pierluigi, che la terra ti sia lieve", conclude quindi la nota della società puteolana.