318 CONDIVISIONI
Coronavirus
17 Aprile 2020
17:09

Tornano a casa col treno, fuggono dai controlli e picchiano i poliziotti: arrestati

Due uomini di 24 e 30 anni, già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati dalla Polizia di Ferroviaria alla Stazione Centrale di Napoli: i due hanno aggredito gli agenti nel tentativo di forzare il posto di blocco istituito nell’ambito dei controlli anti-Coronavirus all’interno dello scalo ferroviario partenopeo.
A cura di Valerio Papadia
318 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Hanno tentato di forzare il posto di blocco istituito per i controlli anti-Coronavirus in stazione centrale a Napoli: per questo, due uomini sono stati arrestati dalla Polizia Ferroviaria. Si tratta di un 24enne e di un 30enne, già noti alle forze dell'ordine ed originari della provincia partenopea, che sono stati arrestati alla Stazione Centrale di Napoli con le accuse di minacce, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. I due uomini sono stati fermati dagli agenti della Polizia Ferroviaria impegnati nei controlli per contrastare il contagio da Covid-19 all'interno dello scalo ferroviario: nel tentativo di eludere il controllo, i due hanno aggredito i poliziotti, dapprima fisicamente e poi fisicamente. I due sono stati condotti negli uffici della Questura e qui, in videoconferenza, giudicati per rito direttissimo dal giudice monocratico del Tribunale di Napoli.

Stando a quanto si apprende, i due pregiudicati sono stati fermati al posto di blocco allestito all'esterno della stazione della Circumvesuviana di Piazza Garibaldi. Gli agenti della Polizia Ferroviaria gli hanno chiesto le autocertificazioni da esibire necessariamente per comprovare le motivazioni che li avevano spinti ad uscire dalle proprie case e a spostarsi con i mezzi pubblici. I due hanno rifiutato di esibire autocertificazione e documenti di riconoscimento e hanno insultato e minacciato gli agenti, aggredendoli poi fisicamente e provocandogli traumi e contusioni prima di essere bloccati e arrestati. Chi arriva da fuori regione è sottoposto infatti a obbligo di isolamento domiciliare per 2 settimane, lo prevede una ordinanza della Regione Campania.

318 CONDIVISIONI
27003 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni