Il ministro Costa ha proposto la medaglia d'oro al Valore Ambientale per il professore Franco Ortolani. A renderlo noto è lo stesso ministro dell'Ambiente, nel corso della cerimonia in memoria del docente di Geologia e Senatore morto lo scorso 23 novembre. Il geologo, precedentemente docente all'Università Federico II di Napoli, era un simbolo della lotta alla Terra dei Fuochi, da sempre vicino ai cittadini e ai comitati che si erano battuti e ancora si battono contro lo sversamento abusivo nelle campagne tra Napoli e Caserta; aveva 75 anni, è stato stroncato da due tumori, ad agosto scorso aveva annunciato di essere malato.

"Con la scomparsa del professor Ortolani – ha detto Sergio Costa – perdiamo un uomo di grande valore e impegno civile che ha dedicato la sua vita alla tutela del territorio e alla salvaguardia dell'ambiente, da sempre al fianco dei cittadini nelle battaglie contro discariche illegali e roghi tossici in Campania. Per rendere indelebile questo connubio con l'ambiente ho chiesto che Franco Ortolani venga insignito della medaglia d'oro al valore ambientale della Repubblica Italiana".

Negli anni Franco Ortolani era stato impegnato contro le discariche di Chiaiano e le ecoballe e, negli anni '90, contro il dissesto idrogeologico di Napoli città. Nel 2018 era stato eletto al Senato della Repubblica nel collegio uninominale di Napoli-Arenella, sostenuto dal Movimento 5 stelle. "Da Ministro – ha continuato Costa – ho proposto di far godere, alla memoria, alla famiglia di Franco la più alta riconoscenza della Repubblica Italiana in tema ambientale e cioè la medaglia d'oro della Benemerenza Ambientale, che si dà solo ai ruoli di altissimo profilo".