Si prospetta un'altra settimana di preoccupazioni nel Sannio, dove lo sciame sismico che ha caratterizzato gli ultimi giorni di novembre.  Alle ore 6.09 un terremoto di magnitudo 2.1, con epicentro è localizzato a 2 km da San Leucio del Sannio (Benevento) è stato distintamente avvertito dalla popolazione. Non si hanno notizie di danni a persone e cose.

Ieri, domenica 1 dicembre, nel Sannio sono state registrate dai sismografi dell'Istituto di Vulcanologia e Geofisica almeno 4 scosse significative: ad ad Apollosa in provincia di Benevento (1.6 scala Richter); a Teora, in provincia di Avellino, con magnitudo 1.4. E poi nel pomeriggio magnitudo 2.0 con epicentro a San Leucio del Sannio (Benevento); poco dopo invece un nuovo evento tellurico a Roccabascerana (Avellino). Secondo i sismologi si tratta  di terremoti tipici dell'area appenninica che tuttavia, nonostante le ripetute mini-scosse non rappresenterebbero «particolari segnali di un aggravarsi della situazione».