Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

I vigili del fuoco di Napoli partiti alla volta dell'Albania, per aiutare i colleghi dall'altra parte dell'Adriatico alle prese con il devastante terremoto che questa notte ha colpito Durazzo e tutto il paese dell'Aquila Bicipite. Lo ha fatto sapere Luigi Fucci, vigile del fuoco e consigliere alla Terza Municipalità che racchiude i quartieri di Stella e San Carlo all'Arena: "Vigili del fuoco di Napoli in partenza per aiutare i fratelli albanesi, in questo momento così drammatico", ha detto Fucci questa mattina, dopo che si è iniziata a capire la portata della scossa di terremoto che, avvertita distintamente anche a Napoli, ha devastato la costa nordoccidentale del paese balcanico. A quanto si apprende da Napoli, sono partiti 3 automezzi dei vigili diretti a Bari con a bordo 9 unità.

Intanto, il Ministero degli Esteri ha già attivato come da protocollo l'unità di crisi, per seguire più da vicino i contorni della tragedia albanese: contatti continui della Farnesina con l'ambasciata italiana a Tirana, visto che nel paese balcanico vi è una forte presenza italiana, in parte dovuta agli anni dell'annessione dell'Albania al Regno d'Italia ed in parte dovuta all'immigrazione italiana nel paese balcanico stesso negli ultimi decenni, con moltissimi italiani che proprio nel paese dell'Aquila Bicipite hanno aperto aziende ed attività imprenditoriali. Sono state oltre sessanta le scosse avvertite in tutto il paese, la più forte delle quali alle ore 3.54 di questa notte e di 6.5 gradi di magnitudo. Al momento si contano sei morti e diverse centinaia di feriti. Non vi sono tuttavia notizie riguardo il coinvolgimento di cittadini italiani.