Una scossa di terremoto è stata avvertita poco dopo le 7 del mattino di oggi sabato 5 ottobre, nella zona occidentale di Napoli fra Agnano, Fuorigrotta, Bagnoli e Soccavo e l'area flegrea, ovvero Pozzuoli. Molte persone raccontano di essersi svegliati a causa della scossa, parlandone sui social network. Sono soprattutto residenti a Bagnoli e Agnano, aree della città in cui i terremoti sono all'ordine del giorno, perché in zona sismica.

Il terremoto è stato breve, di magnitudo bassa ma superficiale quindi distintamente avvertito, soprattutto nell'aera flegrea, da Pozzuoli a Bacoli, sismica per definizione e soggetta a piccole e ricorrenti scosse. Non si segnalano danni a persone o cose. L'Ingv, Istituto di geofisica e vulcanologia, ha classificato il sisma avvenuto alle ore 7.08 di magnitudo 2.2 scala Richter, superficie 2 chilometri sotto il livello del suolo, epicentro a 5 chilometri a Est di Pozzuoli, per la precisione in zona Pisciarelli, area compresa tra la città flegrea e il quartiere napoletano di Agnano, proprio a ridosso di molte fumarole della Solfatara, il supervulcano dei Campi Flegrei, proprio il colpevole delle intemperanze sismiche della zona.

L’osservatorio Vesuviano ha indicato nel suo servizio di sismografo online la scossa avvertita da molti residenti.
in foto: L’osservatorio Vesuviano ha indicato nel suo servizio di sismografo online la scossa avvertita da molti residenti.