Tony Colombo ci ricasca: un altro concerto non autorizzato ha visto protagonista il cantante neomelodico (al centro, insieme al suo matrimonio con Tina Rispoli, dell'inchiesta "Camorra Entertainment" di Fanpage.it). Questa volta è accaduto a Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli, dove Tony Colombo si era recato per esibirsi in una festa organizzata in occasione dell'Immacolata al rione Cmi. E allora ecco che sul posto sono arrivati i carabinieri della locale compagnia, che hanno invitato il neomelodico a scendere dal palco e a interrompere l'esibizione. Dura la linea delle forze dell'ordine a Castellammare, durante queste festività natalizie, a contrasto di manifestazioni pubbliche improvvisate e senza autorizzazioni, tra cui rientrava il concerto di Tony Colombo di ieri sera.

Il cantante neomelodico era già stato protagonista di una vicenda davvero molto simile soltanto il 7 novembre scorso, quando era stato chiamato all'inaugurazione di un negozio nella Pignasecca, nel cuore del centro storico di Napoli. Per strada, dunque, era stato montato un palco e Colombo aveva già cominciato a cantare quando sul posto sono arrivati gli agenti della Polizia Municipale, che hanno interrotto l'esibizione: nessuna autorizzazione, infatti, affinché il neomelodico potesse cantare, quella sera, su un palco montato nel bel mezzo della strada. Tony, subito dopo la mancata esibizione, si era scusato su Instagram con i fan dicendo che, nel momento in cui si era accorto di non essere in possesso delle autorizzazioni per esibirsi, aveva smesso di cantare. In realtà, come detto, l'esibizione è stata interrotta dai vigili urbani.

Invia la tua segnalazione
al team Backstair