Un uomo di 89 anni, risultato positivo al coronavirus, è deceduto a Torre del Greco, nel Napoletano. L'uomo si trovava già ricoverato in ospedale per altre patologie: su di lui è stato eseguito il tampone post mortem, risultando così positivo al Covid-19. Lo ha annunciato il sindaco torrese, Giovanni Palomba, che ha anche spiegato come ci siano altri tre casi di positività nel comune vesuviano, che sale così a quota 34 positivi.

"Nello specifico", ha detto il sindaco Palomba, "si tratta di ventidue ospedalizzati e dodici in isolamento fiduciario presso la loro abitazione". Ma il numero dei positivi potrebbe aumentare a breve, quando cioè verranno compiute le analisi su altri tamponi già effettuati nella città corallina. Come ulteriore misura di sicurezza, il sindaco Palomba ha emanato altre due ordinanze: la prima prevede che taxi e mezzi a noleggio con conducente possano lavorare ma con non più di un passeggero per volta, fino al 3 aprile; nella seconda, che la chiusura del cimitero cittadino continuerà anch'essa fino al prossimo 3 aprile. "Parlano i numeri, i dati che stiamo registrando in questi giorni purtroppo ci evidenziano una situazione delicata, e, in costante trasformazione per la città", ha aggiunto ancora Palomba, "È quanto mai fondamentale, da parte di tutti, il rispetto delle misure imposte a tutela e salvaguardia della salute pubblica. Non scoraggiamoci. Uniti ce la faremo". Nei giorni scorsi aveva suscitato diverse polemiche il video nel quale si vedeva un'automobile del comune girare per alcune vie della città, dicendo ai cittadini di restare in casa, proprio mentre in strada una folla di cittadini ne ostruiva il passaggio.