Una giornata di quotidiana passione quella per il trasporto pubblico partenopeo: tra corse della metropolitana in ritardo, tratte interrotte e sovraffollamenti, cui si aggiungono anche i problemi legati al maltempo che ha flagellato il capoluogo campano. A tutti questi argomenti, già molto frequenti nelle giornate napoletane, si sono aggiunti anche eventi straordinari, come un allarme bomba nella stazione della Linea 2 della metropolitana di Piscinola, che ha ulteriormente causato disagi, vedendo impiegate anche le forze dell'ordine e causando la chiusura temporanea di alcune stazioni anche della Linea 1 del trasporto veloce partenopeo.

Questa mattina i disagi sono iniziati subito, quando i passeggeri della Linea 1 della metropolitana nelle stazioni di Piscinola, Chiaiano e Garibaldi si sono ritrovati ad accedere alle banchine solo attraverso una barriera di tornelli e soltanto al momento dell'arrivo dei treni. Treni che tuttavia, anche a causa di alcuni ritardi, hanno iniziato a riempirsi velocemente e costretti a ripartire da alcune stazioni senza che praticamente nessuno fosse riuscito a salire a bordo, come ad esempio per alcune corse a Materdei. Una situazione paradossale che ha costretto molti ad attendere anche all'esterno delle stazioni che arrivasse il proprio turno per scendere sulle banchine.

Poco dopo, proprio nella stazione di Piscinola, è scattato invece un allarme bomba che ha costretto a chiudere la stazione ed a interrompere la circolazione sia della Linea 1 della metropolitana (che ha continuato regolarmente solo sulla tratta che dai Colli Aminei va a Garibaldi, interrompendosi dunque per le fermate di Frullone, Chiaiano e Piscinola), ma anche per la Linea 2, dove la circolazione è stata limitata alla tratta Aversa Centro-Mugnano e viceversa. Solo dopo un'ora, ad allarme bomba rientrato, la circolazione è ripresa regolarmente su tutte le tratte. Anche la Circumvesuviana ha avuto non pochi problemi: già in mattinata, alcuni treni lungo la linea Napoli-Sarno si sono verificati ritardi di quasi mezz'ora, mentre le forti piogge arrivate in mattinata sulla provincia di Napoli hanno causato non pochi problemi alla circolazione degli autobus un po' ovunque.