Continuano senza sosta le ricerche di Simon Gautier, il turista francese di 29 anni di cui si sono perse le tracce ormai da una settimana nel Golfo di Policastro, in Cilento, nella provincia di Salerno. Decine e decine di militari, vigili del fuoco, volontari della Protezione Civile sono impegnati da una settimana nelle ricerche del giovane, coadiuvati anche dagli elicotteri e dalle unità cinofile: le ricerche si sono estese anche a Sapri e Maratea, decisamente distanti dalla zona dalla quale il 29enne transalpino sarebbe scomparso, durante una escursione. Intanto, dalla Francia, sono arrivati anche i genitori e una ventina di amici che, come riporta Repubblica, stanno aiutando le ricerche. La madre avrebbe lamentato l'insufficienza del numero di uomini impegnati nelle ricerche del giovane.

La scomparsa di Simon Gautier

È la mattinata di venerdì 9 agosto quanto, al numero unico per le emergenze, il 112, arriva la telefonata di Simon Gautier, giovane turista francese impegnato in una escursione tra Policastro e Scario, frazione di San Giovanni a Piro, in Cilento. Alle forze dell'ordine, il 29enne transalpino riferisce di essere caduto in un dirupo e di essersi seriamente ferito entrambe le gambe, di non essere in grado di proseguire ma di non saper indicare la sua esatta posizione. Le ricerche partono immediatamente, anche se alcuni lamentano il fatto che l'elicottero si sia alzato in volo soltanto la mattina dopo, il sabato e che il cellulare del giovane, dal quale ha chiamato i soccorsi, non sia ancora stato localizzato.