Una scena che, ogni estate, si ripete purtroppo sempre con maggior frequenza quella delle carcasse degli animali marini arenate sulle spiagge praticamente in tutta Italia. Questa volta è toccato ai numerosi bagnanti che, nel tardo pomeriggio di ieri, affollavano la spiaggia di Torregaveta, a Bacoli, nella provincia di Napoli, assistere alla macabra scena della carcassa di un delfino trascinato sul bagnasciuga dalla corrente. Non sono ancora note le cause della morte del mammifero, ma tanto è stato lo sgomento dei bagnanti nel vedere il corpo del delfino arenato sulla spiaggia davanti a loro. Tanti sono stati anche i presenti che hanno immortalato l'animale, postando le foto sui social network.

Come detto, non capita di rado purtroppo di avvistare la carcassa di un animale sulle spiagge della Campania: spesso, le creature marine sono uccise dall'inquinamento delle acque, la maggior parte delle volte dalla plastica. L'ultimo episodio, in ordine di tempo, soltanto il mese scorso, non molto lontano da Torregaveta. Sulla spiaggia di Licola Mare, nel Comune di Giugliano in Campania, fu rinvenuta la carcassa di un cetaceo, arenata sul bagnasciuga. Anche in quel caso, le cause della morte del cetaceo, la cui carcassa era in evidente stato di decomposizione, non furono accertate con precisione.