I carabinieri hanno sgomberato il suq del Vasto, il mercato della spazzatura dove, sulle bancarelle improvvisate, venivano rivenduti oggetti per lo più recuperati dall'immondizia. All'arrivo dei militari, il fuggi fuggi generale: gli ambulanti, a decine, sono scappati lasciando la merce per strada. Nel corso dell'operazione sono stati multati alcuni ristoranti etnici della zona e sono stati effettuati controlli sulla circolazione. Nel mercato abusivo sono arrivati i carabinieri della Compagnia Stella, insieme a quelli del Reggimento Campania e del Nas di Napoli, il Nucleo Antisofisticazione, specializzato nei controlli igienico sanitari e sugli alimenti.

L'intervento è stato effettuato tra le vie Marvasi, Di Lorenzo e Conforti, a pochi passi dalla Stazione Centrale di Napoli, in piazza Garibaldi. Dopo lo sgombero, i militari hanno controllato alcune attività di ristorazione etniche della zona. Un ristorante indiano è stato sanzionato per circa 3mila euro per carenze sotto il profilo igienico sanitario: nei frigoriferi c'erano alimenti privi di indicazioni sulla tracciabilità e in cattivo stato di conservazione. Multato anche un minimarket poco distante, gestito da un uomo dello Sri Lanka.

Complessivamente i militari hanno controllato 74 persone, molte dei quali con precedenti di polizia. Un marocchino di 31 anni, già destinatario di provvedimento di espulsione, è stato denunciato: per evitare che i militari scoprissero i suoi precedenti aveva fornito false generalità. Durante le verifiche sulla circolazione, infine, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 3 automobili e 3 motocicli e sono stati multati 10 automobilisti per mancata copertura assicurativa e mancata revisione.