Un gesto vile, che va ben oltre il vandalismo, figlio di una mancanza di cultura delle regole e di una vergognosa convinzione di restare impuniti, quello avvenuto ai danni della Croce Rossa al rione Toiano della città di Pozzuoli, riferimento dell'area flegrea in provincia di Napoli. A raccontare quanto accaduto è lo stesso sindaco puteolano, Vincenzo Figliolia, usando Facebook: "Restiamo senza parole – spiega – dinanzi all'atto di vandalismo che ha subito la Croce Rossa a Toiano. Il camper, destinato ad aiutare le persone senzatetto, è stato completamente saccheggiato dei generi presenti a bordo ed è stato devastato. Provo rabbia e sgomento. Vergogna agli autori di tale atto. Ora più che mai è necessario uno sforzo da parte di tutti per aiutare i volontari della Croce Rossa Italiana".

Tante le reazioni social, molte di rabbia e sconforto ma qualcuna ha colpito nel segno: "Sono una volontaria della Croce Rossa – scrive una ragazza sotto il post Facebook di Figliolia -. Ci aiuti, sindaco. Approfitto per chiedere alla popolazione un aiuto. Che siano coperte, bottiglie d'acqua, tutto ciò che può servire per le persone senza una fissa dimora". La risposta della cittadinanza non si è fatta attendere: molti hanno portato nella sede della Cri puteolana generi di conforto, acqua e coperte destinate ai senza fissa dimora.