Disagi questa mattina al Porto di Napoli per la protesta dei lavoratori aderenti al sindacati Si Cobas che hanno bloccato l'accesso del varco Bausan per manifestare contro il licenziamento di alcuni dipendenti avvenuto negli scorsi giorni. Si tratta dell'ingresso commerciale della zona controllata del Porto, utilizzato da auto e tir che arrivano dall'autostrada. A causa del sit-in è tutto fermo. Tutto il traffico veicolare per l'ingresso nel Porto è stato deviato su via Marina. Gli ingressi sono stati quindi dirottati sul Varco Duomo di via Marina.

Il piccolo corteo, composto da alcune decine di persone, è partito stamattina attorno alle ore 9,00. All'altezza del Varco Pisacane, davanti all'ingresso Terminal Container Conateco. I lavoratori poi si sono spostati verso l'altro varco. La protesta è stata indetta contro il licenziamento di alcuni alcuni lavoratori avvenuto nei giorni scorsi. Sul posto sono presenti anche gli agenti della Polizia Municipale che stanno regolando la circolazione per evitare ingorghi in città e ridurre l'impatto dei disagi.

I lavoratori Sì Cobas erano scesi in piazza per protestare già il 22 giugno scorso. In quel caso al sit-in avevano partecipato anche lavoratori di Turi e Conateco, con dipendenti di altre aziende portuali, che avevano manifestato sotto la sede dell'Autorità Portuale in concomitanza con la convocazione della Commissione consultiva che era chiamata a deliberare il rinnovo delle autorizzazioni per lo svolgimento delle attività portuali. In quell'occasione i sindacati avevano incontrato anche il presidente dell'Autorità Portuale di Napoli e Salerno Pietro Spirito.