6 Marzo 2020
8:32

Volla, colpi di pistola nella notte: automobile crivellata di proiettili

L’automobile di un pregiudicato è stata crivellata di proiettili a Volla, in provincia di Napoli, intorno all’una della notte del 6 marzo. Indagano le forze dell’ordine: si sarebbe trattato di un atto intimidatorio, i cui contorni restano da ricostruire, nei confronti del proprietario. L’area è tra quelle “contese” dalla camorra, al limite col quartiere Ponticelli.
A cura di Nico Falco
immagine di repertorio
immagine di repertorio

Sette colpi di pistola sono stati esplosi nella notte contro un'automobile in via Cristoforo Colombo, a Volla, comune in provincia di Napoli che confina col quartiere di Ponticelli, nella zona est. La vettura, a quanto si apprende, al momento era parcheggiata sotto un'abitazione e dentro non c'era nessuno. Non risultano feriti. Non si sarebbe trattato di una stesa ma di un atto intimidatorio mirato: le forze dell'ordine, intervenute successivamente, hanno repertato sette fori di proiettile, tutti nella carrozzeria della Fiat Panda.

Il proprietario dell'automobile, un pregiudicato che abita poco distante, è stato sentito dagli investigatori e ha riferito di non avere subito minacce né di sapere chi possa aver crivellato la sua vettura di proiettili. Malgrado ciò, le indagini al momento non escludono nessuna pista. Resta in piedi quella della ritorsione, forse legata a motivi personali, ma viene tenuta in considerazione anche quella della malavita organizzata: l'area dove ci sono stati gli spari è molto vicina a uno dei fronti caldi degli ultimi mesi, ovvero la zona tra il Conocal e il rione Incis di Ponticelli. Inoltre, da tempo gli inquirenti hanno registrato gli attriti dovuti ai tentativi di espansione dei gruppi camorristici di Volla e del quartiere napoletano.

Tre settimane fa, nella sera del 12 febbraio, dei colpi di pistola erano stati esplosi proprio nel rione Incis, in via Hemingway; in quella circostanza si era trattato di una "stesa", proiettili sparati verso l'alto a scopo intimidatorio senza un obiettivo preciso. E pochi giorni prima c'erano stati altri due spari, che sarebbero però riconducibili a una lite scaturita per motivi passionali.

Agguato nella notte a Napoli, 2 colpi di pistola alla schiena: rischia di restare paralizzato
Agguato nella notte a Napoli, 2 colpi di pistola alla schiena: rischia di restare paralizzato
Stesa nella notte a Pianura, botta e risposta tra i clan per il controllo della droga
Stesa nella notte a Pianura, botta e risposta tra i clan per il controllo della droga
Caserta, 15enne ferito alla testa con la pistola del padre, è molto grave
Caserta, 15enne ferito alla testa con la pistola del padre, è molto grave
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni