19 Marzo 2018
17:07

Vomero, sospesa la processione del Gesù Risorto per Pasqua: “Grande delusione e stupore”

La denuncia del Comitato Valori collinari, secondo la quale si andrebbe verso la sospensione, in occasione delle festività pasquali, del “Mistero di Antignano”, famosa processione dalle origini antichissime, risalenti addirittura a Carlo I d’Angiò. “Auspichiamo che ci siano ancora i margini per un dietrofront”.
A cura di Ida Artiaco

Una processione dalla tradizione millenaria che, però, quest'anno potrebbe subire una storica battuta d'arresto. È polemica al Vomero per la possibile sospensione di una delle manifestazioni più famose della città partenopea, il cosiddetto "Mistero di Antignano", che si svolge generalmente durante il periodo pasquale per le strade del quartiere collinare. Addirittura alcuni fanno risalire il corteo sacro al regno di Carlo I d'Angiò, quindi al 1200. Stando a quanto riportato da Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che ha dichiarato di aver appreso la decisione di annullare l'iniziativa "con grande delusione e stupore", lo scorso 19 febbraio si è insediato un Governo d'ufficio per l'Arciconfraternita del SS. Rosario Vomero, che ha in passato organizzato la tradizionale processione e che ne avrebbe stabilito l'interruzione.

La storica festa sacra fu già abolita circa 50 anni fa prima di essere riabilitata nel 1993. Se ne hanno testimonianze già nell'Ottocento, quando non era ben vista, perché considerata come una rappresentazione del popolino, eccessivamente chiassosa e lontana dalle altre tradizionali processioni sacre, che spesso poteva proprio per questo anche sfociare in episodi di violenza. Tuttavia, è sempre stata molto amata dagli abitanti del quartiere collinare. Il corteo si svolge con i fedeli che portano in spalla quattro statue, realizzate in legno dipinto: il Gesù Risorto, la Madonna velata di nero, la Maddalena e S. Giovanni Evangelista, con partenza da piazzetta Belvedere e arrivo al Vomero vecchio, sede della Cappella dell'Arciconfraternita del SS. Rosario, per poi incontrarsi tutte nel borgo di Antignano. Qui il velo nero della Madonna cade sostituito da un abito bianco mentre prendono il volo alcuni uccelli. Il tutto salutato da una folla festosa e dallo sparo di mortaretti.

Insomma, un appuntamento fisso e imperdibile per i cittadini del quartiere e i curiosi. Per questo, Capodanno lancia un invito a chi di dovere. "L'auspicio è che ci siano ancora i margini per far sì che, anche quest'anno, l'importante quanto sentita manifestazione del giorno di Pasqua si possa svolgere per le strade del Vomero", a dichiarato.

Abbattuta la casa dell'attore di Ciribiribì Kodak: le ruspe all'alba
Abbattuta la casa dell'attore di Ciribiribì Kodak: le ruspe all'alba
37.842 di Fanpage.it Napoli
Monte Faito, saranno ripiantati gli alberi distrutti dagli incendi del 2017: costerà oltre 1 milione di euro
Monte Faito, saranno ripiantati gli alberi distrutti dagli incendi del 2017: costerà oltre 1 milione di euro
Treno della Circumvesuviana deragliato a Pompei, c'è l'inchiesta: sequestrati convoglio e scatola nera
Treno della Circumvesuviana deragliato a Pompei, c'è l'inchiesta: sequestrati convoglio e scatola nera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni