32 CONDIVISIONI

Zoo di Napoli: dove si trova, orario di apertura e prezzi

Notizie e informazioni sullo zoo di Napoli, il secondo giardino zoologico d’Italia: oltre a visitare il sito e i sui animali, è possibile partecipare alle attività della fattoria didattica. Ecco dove si trova e quanto costano i biglietti d’accesso.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Redazione Napoli
32 CONDIVISIONI

Lo zoo di Napoli si trova nel quartiere di Fuorigrotta ed ha una storia che si potrebbe definire decennale. Dopo alcune controversie legali, il sito, che oggi accoglie più di quattrocento animali per un totale di 96 specie diverse, è stato riqualificato e riaperto al pubblico. Anche se non mancano le polemiche degli animalisti, ogni giorno il parco è affollato da scolaresche in gita, grandi e bambini che vogliono dare uno sguardo a tigri, leoni e ippopotami e partecipare ai numerosi eventi organizzati all'interno della fattoria didattica. Ecco i cenni storici e tutte le informazioni necessarie per visitare il giardino zoologico della città all'ombra del Vesuvio.

Orari e prezzi | Come si arriva | AnimaliLa storia

L'elefantessa Sabrina dello zoo di Napoli
Tutte le informazioni per visitare lo zoo di Napoli.

Orari di apertura e prezzo dei biglietti: tutte le informazioni per visitare lo zoo

Dove: Via John Fitzgerald Kennedy 76, 80125 Napoli (zona Fuorigrotta)
Quando: aperto tutti i giorni dall'1 novembre al 31 marzo dalle ore 09:30 alle 17:00; dall'1 aprile al 31 ottobre dalle 09:30 alle 18:00 nei giorni feriali e dalle 09:30 alle 19:00 nei festivi e durante il weekend
Prezzi:

  • under 3, over 70 e disabili con accompagnatori (Presentando 104/Decreto d’invalidità)  GRATIS
  • 4-10 anni -> 10 euro
  • intero adulti-> 15 euro
  • Ogni dieci persone paganti (tra adulti e bambini) 1 biglietto in omaggio partendo da un ridotto.

Contatti: 081 19363154 – www.lozoodinapoli.it

Lo zoo di Napoli è aperto tutti i giorni. L'ora di ingresso e di chiusura cambia a seconda delle stagioni. D'estate, ad esempio, è possibile visitare il parco fino alle 19:00 nei giorni festivi e nei weekend e fino alle 18:00 in quelli feriali. Il costo del biglietto intero online è di 15 euro.

L'accesso è gratis per i bambini al di sotto dei 3 anni, per gli over 70 e per i disabili. Dai 4 ai 10 anni il ticket costa 10 euro.

Per gruppi ogni 10  paganti (tra adulti e bambini) 1 biglietto in omaggio partendo da un ridotto.

Come arrivare allo zoo di Napoli

Lo zoo di Napoli si trova vicinissimo all'Edenlandia, di cui si attende ancora la riapertura, e alla Mostra d'Oltremare a Fuorigrotta. Arrivare è facile. Ecco come raggiungere il giardino zoologico.

In pullman o in macchina

Vicino allo zoo è lo stazionamento degli autobus di Piazzale Tecchio: qui si possono utilizzare le linee 180, 181, 615, C1, C2, C6, C7, C8 e R6. Anche arrivare in macchina è facile. Si possono prendere le uscite della tangenziale di Fuorigrotta o Agnano e seguire le indicazioni fino allo zoo o alla Mostra d'Oltremare. All'ingresso troverete anche un parcheggio custodito dove far sostare le vetture.

In Cumana o metropolitana

Con i mezzi pubblici, basta prendere la linea Cumana e scendere alla fermata "Mostra" o "Edenlandia" e percorrere qualche a metro a piedi prima di ritrovarvi all'ingresso principale del parco, oppure la linea 2 della Metropolitana alla fermata di "Campi Flegrei".

Gli animali nello zoo di Napoli

Dettaglio della mappa dello Zoo di Napoli (scarica il pdf)
Dettaglio della mappa dello Zoo di Napoli (scarica il pdf)

Il parco faunistico di Fuorigrotta offre la possibilità di visitare lo zoo scegliendo tra diversi percorsi. Le specie sono tante – al momento oltre settanta – e il parco è grande, per cui suggeriamo di scaricare la mappa messa a disposizione dagli stessi organizzatori. Di seguito l'elenco degli animali dello Zoo di Napoli in ordine alfabetico:

Allocco, Alpaca, Ammotrago, Anaconda gialla, Anatra mandarino, Anatra muschiata, Anatra smeraldo, Ara ali verdi, Ara giallo blu, Asino dell’asinara, Asino domestico, Barbagianni, Binturong, Boa costrittore, Cammello, Capra d’angora, Capra tibetana, Casarca, Cereopside, Cervo pomellato, Cicogna, Cigno collonero, reale, nero, Citello, Civetta delle nevi, Coniglio ariete, Coniglio d’angora, Coniglio nano, Cormorano, Corritrice indiana, Daino, Damigella di Numida, Ecletto, Elefante asiatico, Emù, Fagiano, Falso corraloa, Fenicottero rosa, Foca, Germano reale, Gnù, Gru cenerina, Gru coronata, Gufo reale, Ibis sacro, Iguana rinoceronte, Istice, Lama, Lemure, Leone, Lepre belga, Lichi del Nilo, Marà, Mestolone, Nandù, Oca selvatica, Orso bruno, Pavone, Pellicano, Pitone indiano, Pitone tappeto, Serpente della bellezza, Serpente reale albino, Siamango, Struzzo, Tapiro, Tartaruga rospo, Tigre, Volpoca, Wallaby, Zebra.

La storia dello zoo di Napoli dagli anni Cinquanta ad oggi

Lo zoo di Napoli è stato realizzato e inaugurato nel 1949 nell'area della Mostra d'Oltremare. E' stato il secondo parco del genere ad essere aperto in Italia dopo quello di Roma, per questo preso d'assalto da visitatori e scienziati che volevano studiare il comportamento degli animali lì ospitati. Negli anni Ottanta, però, comincia il lento declino del sito, che porterà lo zoo a chiudere i battenti nel 2003, soprattutto a causa dei debiti accumulati dalla società che ne curava la gestione. Sul giardino zoologico si abbatte anche la comunità animalista napoletana, che denuncia la moria delle specie animali presenti a causa della mancanza di cibo, di acqua e di spazio. Nel 2009 fallisce il progetto di creazione di un grande "family park" che integrasse zoo ed Edenlandia per il tempo libero di grandi e piccoli. Infine, nel 2013, il sito viene rilevato dall'imprenditore partenopeo Francesco Floro Flores, che promette di trasformarlo in un bioparco e di restituirgli il prestigio internazionale di cui godeva in passato. Da allora, con la riapertura dello zoo, sono arrivati anche nuovi animali, tra cui giraffe, elefanti, ippopotami e addirittura un coccodrillo del Nilo. Oggi è insieme all'acquario di Napoli uno dei luoghi più amati per le gite scolastiche.

32 CONDIVISIONI
Quanto vale Villa Certosa di Berlusconi in Sardegna e a che prezzo è stata messa in vendita dai figli
Quanto vale Villa Certosa di Berlusconi in Sardegna e a che prezzo è stata messa in vendita dai figli
Il procuratore Gratteri: "A Napoli problemi di violenza e camorra, ma non è il Sudamerica"
Il procuratore Gratteri: "A Napoli problemi di violenza e camorra, ma non è il Sudamerica"
Com'è riuscito Marco Nonno a diventare coordinatore di Fratelli d'Italia a Napoli
Com'è riuscito Marco Nonno a diventare coordinatore di Fratelli d'Italia a Napoli
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views