Decine di contestazioni riguardanti le multe pervenute nel periodo tra giugno e agosto avevano seppellito gli uffici del Comune tanto che il caso del "pasticciaccio" della Ztl di Chiaia era finito anche sulle pagine di cronaca. Dopo una pioggia di proteste e la segnalazione del presidente della municipalità Fabio Chiosi, il Comune ha disposto la revoca delle multe elevate nel periodo tra 9 Giugno 2015 al giorno 13 Agosto 2015, ovvero quando il display del varco, nella zona a traffico limitato di vico Belledonna a Chiaia era guasto. Nasce tutto dal malfunzionamento del dispositivo che lampeggiava la scritta "Non attivo" mentre invece la telecamera accesa dell'impianto registrava le presunte infrazioni degli automobilisti, facendo scattare la sanzione.

Ztl Chiaia, ecco come richiedere la revoca della multa

Gli Uffici preposti in data 13 – si legge in una nota del Comune – hanno provveduto ad inviare una squadra di controllo verificandone il funzionamento del varco ed è stato chiesto all'azienda che gestisce il varco un controllo sullo stato di funzionamento del display in modalità retroattiva. Dalle risultanze tecniche è stato evidenziato un malfunzionamento dal giorno 9 giugno 2015 al giorno 13 agosto 2015. Per tale motivo – si legge ancora – le sanzioni emesse e non consegnate sono state annullate in autotutela, invece per chi avesse provveduto già al pagamento se ne può richiedere gratuitamente la procedura di revoca collegandosi al sito web del comune di Napoli.