Il rendering della Stazione Duomo della Linea 1 della metropolitana di Napoli
in foto: Il rendering della Stazione Duomo della Linea 1 della metropolitana di Napoli

Slitterà probabilmente al 2021 l'apertura della Stazione Duomo del Metrò Linea 1 prevista per quest'anno. Rinviati anche il completamento di piazza Garibaldi, le inaugurazioni delle stazioni Linea 6 San Pasquale e Arco Mirelli, nonché la fine dei lavori in piazza del Plebiscito e a La Torretta. Ritardi di almeno 3 mesi su tutti i cantieri del metrò a causa del lockdown per il Coronavirus, ma che potrebbero slittare anche a 6 mesi o un anno, per le nuove norme di sicurezza sul lavoro, gli accessi scaglionati degli operai per il distanziamento sociale, i tempi per indossare i Dpi e per le igienizzazioni legati alla durata della Fase 2, che potrebbe protrarsi fino a dicembre. I lavori sono ripresi quasi ovunque, ma Metropolitana di Napoli ha calcolato che a causa delle nuove regole, le attività sono al 70% rispetto al periodo prevedente alla pandemia. Ritardi che si riflettono anche sulle forniture di materiali e macchinari da parte delle ditte di subappalto. Non solo Covid19, però. Fermi al palo i lavori della Stazione Tribunale della Linea 1 del Centro Direzionale e il masterplan della stazione metrò di Capodichino per un contenzioso con la ditta Igr. Bloccati i lavori in piazza della Repubblica della Linea 6, lato Villa Comunale, a causa di problemi con i sottoservizi. A breve Metropolitana invierà i nuovi cronoprogrammi, che però potrebbero cambiare a seconda dell'andamento della pandemia e delle norme.

Nuovi piani di sicurezza, ingressi scaglionati operai

Il punto della situazione dei cantieri della metropolitana è stato fatto questa mattina nelle commissioni comunali congiunte Lavori Pubblici e Urbanistica, presiedute da Nino Simeone e Mario Coppeto, con la partecipazione del presidente di Metropolitana di Napoli, Ennio Cascetta, l'assessore all'Urbanistica Carmine Piscopo, la dirigente dei lavori comunale Serena Riccio. “Si è fatto in questi giorni – spiega l'assessore Piscopo – un lavoro per coordinare i vari strumenti normativi, nazionali e regionali, preparare i vari protocolli di sicurezza per ogni cantiere”.

Ripartiti i cantieri del metrò, sono 16 in città

A causa del Coronavirus in Campania i cantieri del metrò sono stati sospesi il 16 marzo e hanno riaperto tra il 28 e 30 aprile. Sono 16 attualmente i cantieri del metrò Linea 1 e Linea 6 a Napoli che hanno ripreso i lavori. Tra questi, piazza Municipio, via Acton, via Duomo, piazza Garibaldi, via Tribunali, Capodichino per la Linea 1, e Mergellina, Arco Mirelli, Chiaia-Plebiscito (per la camera di ventilazione) e Municipio per la Linea 6. Negli scorsi giorni sono stati preparati i PSC (Piano di Sicurezza e Coordinamento), trasmessi alle ditte che hanno fatto i POS (Piano Operativo di Sicurezza) per ogni cantiere interessato.

La mappa dei cantieri del metrò

LINEA 1 DUOMO. La stazione Duomo di piazza Nicola Amore, prima del Coronavirus, doveva aprire a settembre 2020 non completa, ma in configurazione provvisoria con il passaggio dei treni. Inoltre, si dovevano completare entro fine anno anche i lavori lato mare in piazza Nicola Amore. Ma tutto slitterà di almeno 3 mesi.

PIAZZA MUNICIPIO LINEE 1 E 6. In piazza Municipio sono attivi diversi cantieri, sia della Linea 1 che della Linea 6 e le lavorazioni sono riprese tutte. È stato completato il cunicolo della camera di ventilazione della Linea 6. Il vecchio cronoprogramma prevedeva l'arrivo dei treni Linea 6 al Municipio a marzo 2021, a luglio il completamento dei lavori in superficie, tra via Acton e via Colombo, e a dicembre l'area interna al porto e il parco archeologico. Ma tutto slitterà a causa del Coronavirus, anche in questo casi di almeno 3 mesi.

PIAZZA GARIBALDI LINEA 1. Anche piazza Garibaldi doveva essere finita entro quest'anno, con i lavori nella zona dei bus, piazza Principe Umberto e Corso Novara, ma slitterà di alcuni mesi a causa del blocco della pandemia.

CENTRO DIREZIONALE LINEA 1. Il cantiere del Centro Direzionale è tra i più problematici a causa di un contenzioso. La Metropolitana di Napoli ha diffidato la società IGR che non ha avviato i lavori. Si vuole evitare una rescissione del contratto, che rischierebbe di allungare i tempi. La stazione doveva essere finita a febbraio 2021, ma slitterà sicuramente di parecchi mesi.

CAPODICHINO LINEA 1 . In ritardo anche il cantiere di Capodichino, dove è stato completato il pozzo di stazione e posizionata anche la scavatrice per realizzare la galleria che arriverà a Poggioreale. Il cronoprogramma prevedeva a marzo 2021 il masterplan per la sistemazione delle strade esterne e il parcheggio, con ultimazione lavori per dicembre 2022 e apertura a marzo 2023 con navetta da Tribunale a Garibaldi. Anche in questo caso le date slitteranno di almeno 3 mesi.

PIAZZA DELLA REPUBBLICA LINEA 6. I lavori di piazza della Repubblica Linea 6 dovevano essere finiti quest'anno. Ma al momento ci sono problemi con i sottoservizi Abc lato Villa Comunale. Il piano prima del Covid prevedeva di finire Arco Mirelli lato Villa Comunale a marzo di quest'anno, a maggio chiudere il cantiere di piazza della Repubblica, a dicembre la chiusura delle camere di ventilazione alla Torretta e al Plebiscito e l'apertura di San Pasquale. Ma anche in questo caso ci sono ritardi legati anche ai tempi di Anm per ristrutturare la stazioni sul lato di Fuorigrotta che sono state vandalizzate. Senza questa procedura la Linea 6 non può aprire.