174 CONDIVISIONI
Molestie all'Accademia di Belle Arti
6 Marzo 2020
11:50

Molestie sessuali del prof in Accademia di Belle Arti: altre studentesse dai carabinieri

La procura acquisisce definitivamente chat e messaggi sul cellulare della studentessa ventenne che ha accusato di molestie il prof dell’Accademia di Belle Arti a Napoli. Dai carabinieri sfilano altre giovani donne che raccontano le loro storie. E in Accademia, nonostante lo stop causa Coronavirus, serpeggia malumore tra i docenti contro i vertici della struttura universitaria.
A cura di Ciro Pellegrino
174 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Molestie all'Accademia di Belle Arti

Nei giorni del Coronavirus, con le università chiuse per sanificazione prima e poi per evitare ulteriori contagi, la vicenda delle molestie sessuali dell'ormai ex professore dell'Accademia di Belle Arti di Napoli è finita in secondo, in terzo piano anzi, se consideriamo anche il clamore per la rapina a Napoli col 15enne ucciso dal carabiniere. Tuttavia qualcosa sotto traccia continua a muoversi. Fanpage.it continua a pubblicare testimonianze di giovani donne che raccontano gli episodi di molestie e proposte oscene all'interno della struttura universitaria partenopea. La Procura di Napoli continua nel suo lavoro, così come i carabinieri che nei giorni scorsi hanno ascoltato altre ragazze e continueranno ad ascoltarne altre.  Ieri, intanto, completati i cosiddetti «accertamenti irripetibili» disposti dalla Procura di Napoli sui telefoni cellulari acquisiti dal professore dell'Accademia di Belle Arti di Napoli accusato di violenza sessuale e dalla studentessa che ha presentato la denuncia, diffusa da Fanpage.it. In pratica i carabinieri hanno acquisito chat e messaggi sul telefono della prima ragazza.

Il docente è dimissionario, i suoi esami sono stati affidati ad una commissione anche se tuttavia l'attività accademica è al momento quasi ferma. Di certo c'è un malumore che serpeggia in Accademia, in particolare tra prof ‘storici' che non avrebbero gradito il mancato confronto del direttore Giuseppe Gaeta e del presidente Giulio Baffi col corpo docente. Secondo alcuni professori, infatti, sarebbe stato necessario convocare una riunione di tutto il corpo docente per parlare della vicenda. «Prof, lei ci ha rubato i sogni, ci ha umiliate»: così scrive una delle giovani donne in una lettera aperta pubblicata da Fanpage.it. Sulla vicenda pendono ben due interrogazioni parlamentariNei prossimi giorni, in occasione dell'8 Marzo, Festa della Donna, un corteo dovrebbe attraversare anche i luoghi dell'Accademia di Belle Arti in via Costantinopoli, tuttavia causa disposizioni nazionali sul Coronavirus anche questa mobilitazione potrebbe essere annullata.

174 CONDIVISIONI
26 contenuti su questa storia
Molestie in Accademia di Belle Arti Napoli, indagini chiuse: due docenti rischiano processo
Molestie in Accademia di Belle Arti Napoli, indagini chiuse: due docenti rischiano processo
Accademia Belle Arti Napoli, attività paralizzate, lettera degli studenti: "Intervenga il ministro"
Accademia Belle Arti Napoli, attività paralizzate, lettera degli studenti: "Intervenga il ministro"
Molestie in Accademia Belle Arti di Napoli: nuova interrogazione in Parlamento
Molestie in Accademia Belle Arti di Napoli: nuova interrogazione in Parlamento
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni