Sono rimasti sotto choc i bambini che hanno assistito al malore cardiaco che ha portato alla morte del piccolo L., 13 anni originario del centro storico, deceduto mentre giocava una partita di calcetto in una struttura di piazza Carlo III a Napoli. Gli amichetti del bambini sono stati ascoltati dallo psicologo: a quanto apprende Fanpage.it nei prossimi giorni sarà disposta l'autopsia per far luce sulle cause del decesso di un ragazzino così giovane.

La famiglia del piccolo era molto benvoluta e stimata, cordoglio dell'intero quartiere, parliamo della zona di via Sant'Eframo Vecchio, alle spalle dell'Orto Botanico di via Foria, per intenderci, che si è chiuso a riccio rifiutando ogni domanda dei giornalisti che inevitabilmente ora cercano di capire qual è il contesto in cui è maturata la morte. Stasera, giovedì 7 febbraio, alle ore 20, chiesa a Sant'Eframo, ci sarà una messa  voluta da un gruppo cattolico della zona, per ricordare il bimbo "dolce, educato, stupendo, buono, sorridente" e confortare con la preghiera i suoi genitori in questo momento così duro.