Al via oggi le domande per ricevere il bonus di 2.000 euro della Regione Campania per taxi, auto noleggio con conducente e scuolabus per la crisi del Coronavirus. Palazzo Santa Lucia, infatti, ha fatto slittare il giorno di partenza per l'invio delle richieste dal 25 giugno al 1 luglio, mentre il termine è stato spostato dal 14 al 20 luglio. Ma le richieste sono state tantissime e stamattina il portale della Regione https://conitrasporti.regione.campania.it/ è subito crashato. I tecnici informatici sono già al lavoro per ripristinarlo. Per ottenere il contributo a fondo perduto, infatti, varrà la precedenza cronologica della data di invio della domanda. I fondi non sono illimitati. A disposizione c'è un tesoretto di 14 milioni di euro che deve essere ripartito però per tutti i potenziali beneficiari della Campania. I beneficiari potenziali hanno potuto cominciare a registrarsi sul sito già da mercoledì 17 giugno alle ore 10.

Come presentare la domanda

Troppe domande per Bonus taxi inviate, crashato il sito della Regione
in foto: Troppe domande per Bonus taxi inviate, crashato il sito della Regione

Il bando per il bonus di 2mila euro è stato pubblicato il 15 giugno scorso con tutte le regole per poter accedere al contributo. La domanda si può inviare solo telematicamente via web.

Possono presentare domanda per beneficiare del contributo di cui al presente Avviso i soggetti che:

a) per il servizio taxi di cui al codice ATECO 49.32.10 (trasporto con taxi)

  • sono titolari e reali utilizzatori, nel periodo dal 12 marzo 2020 alla data di pubblicazione del presente Avviso, di licenza TAXI rilasciata da uno dei Comuni della Regione Campania;
  • sono sostituti alla guida e utilizzatori di licenza TAXI rilasciata da uno dei Comuni della Regione Campania, almeno nel periodo dal 12 marzo 2020 alla data di pubblicazione del presente Avviso;
  • sono iscritti al ruolo dei conducenti presso una Camera di Commercio della Regione Campania;
  • sono in regola con le autorizzazioni necessarie per l’esercizio di autoservizi pubblici non di linea e con le certificazioni richieste dalle norme vigenti;
  • la licenza taxi non è oggetto di sospensione né è stata revocata alla data di pubblicazione del presente Avviso;
  • non hanno presentato altra domanda a valere sul presente Avviso né su altro Avviso emanato dalla Regione Campania al fine di ottenere contributi per contrastare la emergenza da Covid-19;

b) per il servizio di noleggio con conducente di autovettura o di noleggio con conducente TS di cui  al codice ATECO 49.32.20 (trasporto mediante noleggio di autovettura da rimessa con conducente)

  • sono titolari di autorizzazione al noleggio con conducente oppure al noleggio con conducente TS rilasciata da uno dei Comuni della Regione Campania, nel periodo dal 12 marzo 2020 alla data di pubblicazione del presente Avviso;
  • sono iscritti al ruolo dei conducenti presso una Camera di Commercio della Regione Campania;
  • sono in regola con le autorizzazioni necessarie per l’esercizio di autoservizi pubblici non di linea e con le certificazioni richieste dalle norme vigenti;
  • l'autorizzazione al servizio di noleggio con conducente non è oggetto di sospensione né è stata revocata alla data di pubblicazione del presente Avviso;
  • non hanno presentato altra domanda a valere sul presente Avviso, anche se titolari di più
  • autorizzazioni NCC, né su altro Avviso emanato dalla Regione Campania al fine di ottenere contributi per contrastare la emergenza da Covid-19;

Il contributo è richiedibile una sola volta, anche se le autorizzazioni per il servizio di noleggio con conducente siano più di una in capo allo stesso titolare. È cumulabile con altre misure emanate a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economica causata dall’emergenza sanitaria da “COVID-19”. Non è cumulabile con altre misure di sostegno emanate dalla Regione Campania per contrastare la medesima situazione emergenziale.